Dalla fede alla tavola: L' ex chiesa di San Pietro avrà una nuova vita

06/09/2017   12:33

Dove non basta il fervore religioso arrivano l’amore per i luoghi, le tradizioni e la buona tavola. È questa l’idea del Comune di Saracinesco che, per ridare nuova vita all’ex chiesa di San Pietro e agli impianti sportivi in disuso nella frazione di Macchiola, ha indetto un bando per la manifestazione di interesse da parte di soggetti terzi a ristrutturare i due livelli della chiesa, il campo da tennis e la pista di pattinaggio attigui, restituendoli agli abitanti. Gli oneri della manutenzione saranno ripartiti al 50% tra il concessionario e il Comune: “La concessione dell’ex chiesa di San Pietro e degli impianti sportivi comunali adiacenti è affidata a soggetto giuridico qualificato previo esperimento di procedura ad evidenza pubblica da parte del competente servizio tecnico comunale. Il Comune di Saracinesco concede, alle persone fisiche o giuridiche in forma singola od associata, la facoltà di partecipare alla procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento in concessione dell’ex chiesa di San Pietro e degli impianti sportivi comunali adiacenti”. È quanto si legge nel bando pubblicato sul sito del Comune, e a molti dei 185 saracinescani che popolano il paese arroccato sulla cima del gruppo montuoso dei Monti Ruffini, soprattutto se cattolici e amanti delle chiese rupestri, piacerebbe forse l’idea di riavere una chiesa consacrata, ma l’intento di questo recupero è assai diverso, perché la concessione prevede una richiesta particolare: con questo bando non si cerca un prete ma un pizzaiolo.

Il suo scopo è recuperare i locali e gli impianti sportivi adiacenti la chiesa ormai in rovina ma, attenzione, purché al suo posto si apra un ristorante-pizzeria – e che non sia un locale di pizza al taglio, si precisa perentoriamente nella gara!-  cioè un luogo di ritrovo dove degustare piatti di qualità, quella magia di pasta di pane inventata dai napoletani, e soprattutto assaggiare e godere della santa bontà dei prodotti tipici locali. Giunge allora il momento di scrivere una nuova pagina di storia e del folclore locale: quando turisti, visitatori e avventori del futuro esercizio commerciale racconteranno il loro passaggio da Saracinesco… diranno di aver avuto il loro pellegrinaggio… dal sacro al luculliano, nella ex chiesa e con la benedizione di San Pietro.