Le muse di Anticoli che girarono il mondo

21/09/2017   17:07

ANTICOLI CORRADO – 8 settembre – 8 dicembre: Le muse di Anticoli Corrado. Ritratti e storie di modelle anticolane da De Carolis a Pirandello, saranno per due mesi protagoniste della mostra inaugurata al Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea.
Un’esposizione dedicata ai ritratti del Novecento delle figure femminili di Anticoli, dipinti e disegni provenienti anche da collezioni private estere, sono stati raccolti grazie al lavoro di Manuel Carrera e all’importante collaborazione con la Fondazione “Fausto Pirandello”.
Com’è noto, nell’Ottocento il borgo divenne meta privilegiata da numerosi artisti per i suoi scorci pittoreschi e la bellezza dei suoi abitanti, i quali, nel giro di qualche decennio, divennero i modelli più famosi al mondo. Ma l’esposizione non si concentra sulle immagini da cartolina di donne ritratte con in dosso i costumi tipici, piuttosto ne valorizza i ritratti, i volti di donna che con questi artisti stranieri stabilirono spesso un legame intimo e profondo che giunse al matrimonio. I loro volti ricorrono con frequenza nelle opere d’arte di numerosi scultori, pittori e incisori, dove le vediamo posare nelle vesti di madonne, miti e vestali.
È il caso di Lina Ciucci, moglie del marchigiano Adolfo De Carolis. Grazie ad un’importante donazione degli eredi dell’artista, la sua presenza è documentata da un inedito ritratto a matita, che ha fatto il suo ingresso nelle collezioni del Museo proprio grazie a questa mostra; o ancora di Pompilia d’Aprile, moglie di Fausto Pirandello, del quale si espongono tre importanti capolavori provenienti dalla Fondazione partner dell’evento. Tra gli altri, si segnalano inoltre dipinti del genovese Pietro Gaudenzi, tra cui il poetico olio su tavola intitolato “Il quadro interrotto”, ritratto della prima moglie, Candida Toppi, nelle vesti di una madonna; poi un inedito in stile déco di Angelina Toppi, moglie dello scultore Domenico Ponzi, i cui busti femminili sono compresi in questa esposizione, e il ritratto dell’anticolana Angela Colasanti, moglie del pittore Attilio Torresini.
Al centro della sala è esposta un’installazione site-specific di Fabrizio Pompili, “Abitata in Dialoghi”, nata per celebrare la comunità femminile di Anticoli Corrado di ieri e di oggi.
Il Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea è in Piazza Santa Vittoria, 2 – 00022 Anticoli Corrado (RM); Tel/fax: 0774/936657; museoanticoli@gmail.com.
Orari: Martedì – venerdì: h. 10-16 / Sabato – domenica: h. 10-18.
Biglietti: Intero 3€; ridotto 2€.