Sagra dell’Uva di Marino: arriva il 29 settembre

25/09/2017   20:05

Venerdì 29 settembre prende vita la 93° edizione della Sagra dell’Uva di Marino. Gli occhi di buona parte dei visitatori dal mondo sono puntati sull’evento. Infatti Marino ha il merito d’essere il paese più riconoscibile tra i Castelli Romani, al livello internazionale. L’identificazione gli viene conferita soprattutto dalla bontà e dalla fama raggiunta dal proprio vino, quel nettare degli dei che l’anno scorso, rallegrando i turisti italiani, francesi, olandesi, inglesi, americani e provenienti dal Nord Europa, li dilettò rendendo più vivo e partecipe l’ascolto dei nostri stornelli. I più coraggiosi tra loro, divertiti e brilli, passeggiando per le vie del centro storico, tentarono anche di intonarli. E nel clima festaiolo poteva quindi accadere di ascoltare “un’ode a Nannì” cantata con uno strano accento. Ma i meriti di una Sagra dal richiamo internazionale come questa risiedono tanto nei sapori quanto nella storia. Marino infatti ha un primato nell’arte, per le peculiari bellezze architettoniche dei suoi borghi. E se da un lato il richiamo luculliano alle nostre “fontane che danno vino” dipinge un ritratto dell’abbondanza e della festa, dall’altro, i nostri scorci medioevali, le vie antiche, le nostre colline indorate dai vigneti, i nostri giardini cinquecenteschi, con gli anni, hanno riempito l’immaginario dei turisti e conquistato il loro cuore. Marino è un luogo che quindi vuol farsi conoscere in tutti i suoi aspetti: folcloristici, gastronomici, storici, artistici. E l’occasione per il paese dei Colonna arriva puntuale, grazie ad un calendario di eventi molto ricco che privilegia, appunto, la storia, l’arte e il gusto.
Alle 11.00 di venerdì aprirà il mercato medievale di Santa Maria delle Mole, per farci fare un tuffo nel passato. Sempre nella frazione di Santa Maria delle Mole saranno allestiti gli stand per la degustazione dei prodotti tipici marinesi, anch’essi denotati da una tradizione secolare.


Alle 16.30, in Piazza Sciotti a Santa Maria delle Mole, arriveranno “i Giullari”, con uno spettacolo teatrale di arte varia.
Alle 17.30 ci si sposterà nel centro storico di Marino per il primo degli appuntamenti culturali della sagra: presso il Museo Civico “Umberto Mastroianni” si terrà la presentazione dal titolo “Andavamo in vacanza ai Castelli”, scritto da Maurizio Bocci, con la prefazione di Aldo Onorati, che presenzierà l’incontro assieme a Sandro Caracci (presidente del Parco Regionale dei Castelli Romani) e all’autore del libro. L’evento, fortemente voluto dal Presidente della Pro Loco di Marino, Massimo Lauri, permetterà di porre l’accento sul fascino turistico ispirato dai Castelli negli anni, mentre il contributo degli scrittori permetterà ai partecipanti di conoscere, attraverso i racconti e le immagini di questo libro, la bellezza e l’importanza storica dei luoghi.
L’atmosfera di festa si protrarrà fino a sera tra le luci, i colori, i sapori e i profumi di un’accogliente cittadina che rinnoverà il suo invito per tutti anche per sabato 30 settembre, domenica 1 e lunedì 2 ottobre.