Festa della Madonna del Rosario a Genazzano, una vera festa paesana

03/10/2017   15:22

Domenica 1 ottobre si sono conclusi i festeggiamenti per la Madonna del Rosario a Genazzano, con un protocollo che ormai è consolidato da molti anni.
Dopo i vari riti liturgici infatti, nel pomeriggio si è snodata la solenne processione per le vie del borgo, dove rappresentanti della Confraternita della Madonna del Rosario hanno portato a turno a spalla la sacra statua.
Dopo il rientro del corteo nella chiesa di San Giovanni, la serata è proseguita nell’antistante piazza, dove la gente intervenuta, tra un panino con salsiccia e un buon bicchiere di vino locale, è stata accompagnata dalle piacevoli note di “Antonello e Franco” e le loro gradevoli cover musicali.
Al di là comunque del canonico svolgersi delle celebrazioni, questa per Genazzano rappresenta qualcosa di più rispetto a tutte le altre feste.
Innanzi tutto con la Madonna del Rosario si concludono tutte le varie feste estive e quindi questa segna l’entrata dell’autunno, della stagione fredda.
Ma proprio la storicità dell’evento, lega la tradizione a tutta la popolazione del paese, in maniera molto sentita.
Infatti, il clima che si respira tra le panche, tra la gente, è ricco di ricordi di un passato che purtroppo non c’è più, quando con semplicità ci si incontrava dopo la vendemmia per onorare la Madonna, al calore di grandi falò e all’odore del pane caldo condito con olio casereccio.
Il rito dei fuochi d’artificio a fine serata lasciava e lascia ancora tutti a bocca aperta, come una magia che affascina tutti gli spettatori e li rapisce riportandoli indietro in un tempo lontano.
La madonna del Rosario una festa semplice, senza tanti inutili fronzoli, che rinnova ogni anno un antico legame con le tradizioni di un tempo lontano, ormai iscritte nel patrimonio genetico di ogni genazzanese.