"Mangasia": la mostra per scoprirsi nipponici

08/10/2017   13:00

Al primo piano di Palazzo delle Esposizioni (via Nazionale, 94 a Roma) vi aspetta il mondo vivacissimo dei fumetti: 'Mangasia: Wonderlands of Asian Comics', la prima mostra al mondo sulla storia del fumetto asiatico che racconta 300 autori.
Si visita il sogno e tutto quel mondo asiatico che viviamo nel mondo dei fumetti e dei cartoon anche inconsapevolmente da decenni.
La cultura giapponese ci ha già conquistati dal food, con pesce crudo -sushi fino ai rituali del the verde -bancha, dalla passione per i pregiati tessuti di seta fino alle abbordabilissime tentazioni hi tech. Ma c'è di più. Siamo cresciuti cullati da pomeriggi insieme a tutta una serie di personaggi -fumetti o cartoon- anime made in Asia.
I più giovani conosceranno opere cyberpunk dal timbro realistico fino alla crudezza come Ghost in the Shell oppure Lain (anni ’90), le divertenti Dragonball e Lamù, fino ai best seller attualissimi Naruto e One Piece. Ma per le generazioni precedenti ci sono alcune indimenticabili serie a cartoni animati che più hanno stimolato la nostra fantasia da Atlas Ufo Robot ad Heidi ( la prima apparizione italiana risale al 1978), da Capitan Harlock a Il grande Mazinger, da Lupin III ( era il 1979), fino a Jeeg, Candy Candy, Lady Oscar nei primi anni '80.



Ecco aprirsi tutto il fascino di 'Mangasia: Wonderlands of Asian Comics', mostra che fa scoprire e riscoprire un Giappone che abbiamo amato da sempre.
La mostra offre una carrellata mozzafiato di 281 tavole originali del fumetto asiatico e 200 volumi esposti in anteprima mondiale nella Capitale fino al 21 gennaio 2018 per viaggiare di fumetto in fumetto fino alla Corea, alla Cina e curiosare anche nell'espressività di nuovi emergenti come Cambogia e Vietnam.
Non mancano spazi dove, da veri interpreti di un impero del Sol Levante tutto nostrano e romano, è facile trasformarsi in robot o tornare indietro nel tempo attraverso un puzzle maxi schermo fatto di contemporanee multi-proiezioni cartoon.
Installazioni suggestive ed interattive, collezioni di volumi introvabili e ricostruzioni di storie a fumetti che hanno segnato molteplici generazioni e continuano a sprigionare fascino senza tempo per la profondità ed attualità dei messaggi che trasmettono.
La mostra 'Mangasia: Wonderlands of Asian Comics' sarà visitabile fino al 21 gennaio, inoltre nelle sale del piano di ingresso di Palazzo delle Esposizioni, fino al 7 gennaio, è possibile visitare anche 'Romaeuropa Festival Digitalife 2017'.
 

.