Zingaretti si ricandida alla Regione e non farà il senatore

16/10/2017   10:30

Il governatore uscente ha riconfermato la sua ricandidatura alla Regione Lazio nelle elezioni della prossima primavera. Zingaretti rifiuta l'offerta di capolista al Senato e va avanti, per quelle regionali future che sono una scommessa, ma che lui può anche considerare come un'esperienza passata positiva che lo aveva impegnato nella sua battaglia sul fronte della trasparenza e della legalità non appena raccolse il testimone dalla predecessora Polverini.
Dunque, a proposito del suo prossimo mandato, il Presidente Zingaretti risponde: «Sono pronto a rilanciare una grande sfida che ricostruisce una maggioranza più larga e plurale», ha detto nel corso della direzione del Pd regionale. Nel 2013 Zingaretti era sostenuto da Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà, Partito Socialista Italiano, Lista Zingaretti e Centro Democratico. Anche questa volta lo spettro della coalizione è abbastanza ampio, malgrado debba fare i conti con gli scissionisti di Mdp.
Per la sua campagna elettorale Zingaretti punta anche sugli ultimi risultati da incassare sul finire della legislatura: l'approvazione della nuova legge elettorale regionale che guarda molto attentamente alla parità di genere e il suo lavoro certosino di costruzione delle alleanze, non solo coi partiti, ma coi comuni della Regione vicini politicamente: una lista civica che li abbracci tutti (Sora, Ceccano, Cassino) essendosi costoro già schierati contro i partiti politici che “hanno perso la loro credibilità “. Smeriglio, Buschini, Bianchi, Valentini e Alternativa Popolare saranno con Zingaretti. I suoi avversari sono la grillina Lombardi e, a destra, il mentore della Meloni, Rampelli. Forza Italia porta Luisa Todini che può vantare il sostegno del presidente del Parlamento europeo Nicola Tajani. Pirozzi sa che una sua candidatura sposterebbe gli equilibri a destra, allora agli avversari che vorrebbero reclutarlo e ai cronisti che gli domandano se ha in mente di candidarsi, lui risponde che in questo momento ha da pensare solo alla presentazione del suo libro.