Task force contro le occupazioni abusive e i roghi, a Roma si riunisce il Comitato Metropolitano

25/10/2017   17:50

Per discutere delle occupazioni abusive di immobili e dei “roghi tossici”, si è riunito a Roma il Comitato Metropolitano, istituito con l’attuazione del cosiddetto Decreto Minniti. Questo nuovo organismo è presieduto dal Prefetto e il Sindaco di Roma, Paola Basilione e Virginia Raggi.
Da pochi giorni rappresenta la sede naturale per coinvolgere vari soggetti e le istituzioni capitoline nella discussione e nelle misure necessarie da adottare per affrontare le problematiche legate alla sicurezza urbana. Nella prima riunione è stato dibattuto il problema delle occupazioni abusive e, dato il loro numero elevato, è stato deciso di focalizzare l’attenzione prioritaria sugli stabili precari e inagibili. Un protocollo operativo tra Roma Capitale e Prefettura, con il supporto dell’Avvocatura generale dello Stato, sarà messo in atto per definire le modalità di esecuzione di un censimento delle situazioni di fragilità presenti tra gli occupanti.



Per quanto riguarda il problema dei roghi tossici, Roma pensa di attuare le stesse soluzioni della Regione Campania, “la terra dei fuochi”: mappare i rifiuti, verificarne la tipologia ed eseguire bonifiche straordinarie, come aveva già dichiarato nei mesi scorsi la Basilione. Il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica valuterà, insieme al personale dell’Esercito, i provvedimenti da adottare nell’attività di vigilanza di quei campi nomadi maggiormente interessati dal fenomeno. Nelle settimane precedenti si è stimato che nella capitale ci siano mediamente 50 roghi inquinanti al giorno e si pensa che con l'autunno il loro numero possa salire. All’incontro che si è tenuto a Roma erano presenti i rappresentanti dell’Avvocatura generale dello Stato, con la partecipazione del segretario della Regione Lazio e degli assessori comunali. 

.