Nassirya, 12 novembre 2003, ore 10.40

12/11/2017   10:40

 Quel maledetto camion pieno d’esplosivo salta in aria. Davanti all’ingresso della base italiana dei Carabinieri, Andrea Filippa fa la guardia. Loro sono lì, lui li vede: spara e uccide i kamikaze, ma è già troppo tardi per fermare la strage. Grazie al coraggio di questo carabiniere quel maledetto camion non esplode all’interno della caserma ma davanti all’ingresso: così, almeno, l’appuntato è riuscito a fermare una strage ancora più grande.
Il regista Stefano Rolla si trova li con la sua troupe: si sta girando uno sceneggiato sulla ricostruzione, ma la realtà è assai più crudele, le speranze di pace si trasformano in illusione, la morte irrompe davanti agli occhi, e non c’è scena più orrenda di questa da guardare.
Nassiriya: 12 novembre 2003, ore 10.40:  il terribile attentato nel quale persero la vita 19 italiani. Durante l’attacco terroristico alla base italiana Maestrale morirono 28 persone e altre 58 rimasero ferite. Nassirya, 12 novembre 2003, ore 10.40: i Carabinieri e i militari dell’esercito di stanza alla base hanno già iniziato a pieni ritmi un’altra giornata in Iraq da peacekeeper. Nome in codice: missione “Antica Babilonia”. Ma quella giornata e quella narrazione si fermano. La vita di Stefano Rolla va in frantumi come le sue macchine da presa. Insieme a lui muore un altro civile: Marco Beci, operatore internazionale. Tutti questi uomini, con o senza una divisa, muoiono in Iraq per portare la pace.

Eccoli nel nostro ricordo.
I Carabinieri: Massimiliano Bruno, Maresciallo aiutante, Giovanni Cavallaro, sottotenente, Giuseppe Coletta, Brigatiere, Andrea Filippa, Appuntato, Enzo Fregosi, Maresciallo Luogotenente, Daniele Ghione, Maresciallo capo.

I militari dell’esercito: Massimo Ficuciello, Capitano, Silvio Olla, Maresciallo capo, Alessandro Carrisi, primo Caporal Maggiore, Emanuele Ferraro, Caporal Maggiore capo scelto, Pietro Petrucci, Caporal Maggiore, Horacio Majorana, Appuntato, Ivan Ghitti, Brigatiere, Domenico Intravaia, vice Brigatiere, Filippo Merlino, Sottotenente, Alfio Ragazzi, Maresciallo aiutante, Alfonso Trincone, Maresciallo aiutante.

12 novembre 2017, ore 10.40: l’inno alla Virgo Fidelis, santa patrona dell’Arma dei Carabinieri, risuona in chiesa

 

 

 

 


Giuseppina Brandonisio