Marino, 18enne accoltella il padre

27/11/2017   18:45

Il fatto è avvenuto a Santa Maria delle Mole dove un 18enne ha aggredito il padre che non gli aveva permesso di uscire e così il giovane romeno è entrato nella stanza da letto armato di un coltello da cucina ed ha sferrato due fendenti al collo del genitore.
Giunta sul posto la Polizia ha tratto in arresto il giovane per tentato omicidio.
Da una prima ricostruzione sembrerebbe che la vittima, dopo essere stata ferita, abbia tentato di inseguire il figlio ma, successivamente, sia tornata indietro finendo riversa all'interno dell'appartamento dove si è consumato il fatto.
La segnalazione dell'accaduto sarebbe stata fatta proprio dal giovane romeno che avrebbe contattato telefonicamente il numero unico di emergenza ma poi, non appena visti gli agenti del Reparto Volanti, avrebbe tentato di darsi alla fuga a piedi. Una volta raggiunto dalle Forze dell'Ordine il ragazzo avrebbe dato a fatica la sua versione dei fatti e avrebbe indicato dove far ritrovare anche gli abiti da lui stesso indossati al momento dell'aggressione: un paio di pantaloni del pigiama impregnati di sangue che erano stati gettati in un parco nei pressi dell'abitazione. Le autorità hanno rinvenuto anche l'arma utilizzata dal giovane: il coltello che era stato abbandonato nella camera da letto dove si è svolto il fatto.
Secondo il giovane romeno il motivo scatenante della violenza con cui si è scagliato sul genitore sarebbe stato l'ennesimo rifiuto da parte del padre a permettergli di uscire di sera ed in particolare, nella circostanza, di recarsi al cinema con il fratello minore.
Dopo l'accaduto il 18enne è stato accompagnato presso il commissariato Casilino, dove è stato tratto in arresto con l'accusa di tentato omicidio.
A soccorrere la vittima il personale medico che ha provveduto a trasportare l'uomo in codice rosso in ospedale, dove si trova ricoverato con prognosi riservata.