Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne: successo dell' iniziativa di “Bella Palestrina"

28/11/2017   18:45

Lo scorso sabato, 25 novembre 2017, è ricorsa la “Giornata Internazionale contro la Violenza sulle donne: un momento di approfondimento e di riflessione socio – culturale sulla seria piaga sociale che, l’ associazione culturale “Bella Palestrina”, che fa capo a Lorella Federici ( Presidente ) e Ludovico Rosicarelli non ha mancato mediante un convegno di altissimo spessore che ha riscosso molto successo, in termini di partecipazione.
Al tavolo dei relatori, oltre alla “padrona di casa” anche l’ on. Gianfranco Zambelli (Regione Lazio), il Ten. Dr Antonio Mosca (comandante Radiomobile di Palestrina) e l’ avv. Simone Ariano (Ordine degli avvocati di Tivoli). Sono risultati interessanti anche i contributi dibattimentali di chi, come le dottoresse Donatella Grossi e Gabriella Vittori, sono impegnate professionalmente in una fattispecie afferente il rapporto con la donna in stato di difficoltà.

“Bella Palestrina”, che in questa occasione ha ragionato in maniera comprensoriale, rendendo partecipe tutto il territorio dei Monti Prenestini, si è avvalsa della fattiva collaborazione del Circolo Culturale “Roberto Simeoni” che, in città, è una “vera istituzione sociale”.
“L’ Amore non uccide”, questo il titolo della giornata, ha avuto una positiva interazione anche di: “Dimensione donna di Cave”, “Sostegno donna”, “Socialmente donna” e del comitato di quartiere “Villa Adriana”: realtà che, da sempre, “fanno sistema” a tutela della donna.


I patrocini della Regione Lazio e della Città Metropolitana di Roma Capitale, come anche quello della banca “Centro Lazio”, hanno garantito alla kermesse un “peso istituzionale” che, a ben osservare, in sala era dipinto dallo sguardo attento e interessato dei convenuti. Hanno riscosso successo, inoltre, le appassionate oratorie dell’ avv. Simona Simone e della dott.ssa Donatella Facchini.

Da Palestrina un importante segnale, sostanziale e non retorico, di consapevolezza di valutazione appropriata sulla non facile condizione della donna, considerati accadimenti, circostanze e realtà oggettive non positive.
«Dalla parte della donna sempre»: questo il messaggio che tutti gli associati a “Bella Palestrina” hanno voluto lanciare con determinazione e sincera umanità.
 

.