Il Cinema di Blasetti a Marino

13/12/2017   18:27

Proseguono le proiezioni dei film organizzate a Marino dal Circolo del Cinema 'Mark Film', 'Senza Frontiere onlus' ed 'Edilazio', con il supporto della FICC. Per il ciclo dedicato al grande regista Alessandro Blasetti il prossimo incontro è fissato per sabato 16 dicembre 2017 alle ore 18:00 presso la 'Sala Lepanto' (Marino-Roma). L'evento, parte della rassegna La Dolce Arte - Incontri con i protagonisti del cinema italiano, valorizza le opere di Alessandro Blasetti (Roma, 3 luglio 1900 – Roma, 1º febbraio 1987) che nella sua vita si è cimentato nei ruoli di regista, sceneggiatore, montatore e attore italiano, fra i più celebri e significativi del suo tempo, al punto da guadagnarsi il titolo di 'fondatore del moderno cinema italiano'. Ad illustrare la poliedrica personalità di Blasetti, sabato interverranno gli ospiti Michela Zegna della Cineteca di Bologna; Alfredo Baldi, studioso di storia e tecnica del Cinema; Mariarita Pocino, Direttore Editoria di Edilazio; Luciano Saltarelli, Mark Film; Letture a cura dell’Attrice Daniela Sistopaolo. Alle ore 19:00 è prevista la proiezione de “Il Processo di Frine” contenuto nel film collettivo “Tempi nostri - Zibaldone n. 2”, un film a episodi del 1954 diretto da Alessandro Blasetti. È il seguito di Altri tempi - Zibaldone n.


1. Il Processo di Frine è l’episodio culminante di un film di Blasetti in cui Frine è Gina Lollobrigida e Vittorio De Sica interpreta l'avvocato difensore. Cosciente della scarsa spettacolarità gioca tutto sulla presenza entro la corte di giustizia della figura di Frine e dell'oratoria del suo facondo avvocato. L’episodio è stato tratto da una novella di Edoardo Scarfoglio, la più riuscita delle 'novelle realiste all'ultimo sangue' raccolte e pubblicate nel 1884. È il racconto, a tinte forti e di popolaresca sensualità, di un processo contro una bellezza di paese accusata di omicidio.  

.