Prevenzione droga a scuola: Marino si attiva attraverso una propria iniziativa

02/01/2018   11:48

Diciassette classi di scuola media inferiore e sette di scuola superiore di Marino, a partire da gennaio, saranno coinvolte nel progetto di prevenzione e abuso di sostanze psicotrope e delle malattie sessualmente trasmissibili organizzato dalla cooperativa sociale “Magliana 80” e sostenuto dal Comune di Marino, rappresentato dall’Assessore alle Politiche Sociali Barbara Cerro, che ha favorito l’incontro tra l’impegno della cooperativa e il bisogno di prevenzione tra i giovani, vista la carenza di iniziative analoghe organizzate dagli enti istituzionali preposti.
«L’Amministrazione comunale – ha dichiarato l’Assessore Cerro – si è fatta carico di attuare questo progetto acquisendo preventivamente l’adesione da parte delle scuole, che si sono espresse favorevolmente circa la proposta pervenutaci dalla Cooperativa sociale “Magliana 80”, particolarmente sensibile e attenta alle problematiche adolescenziali nel suo complesso e finanziando il progetto stesso».
Il progetto individua la scuola come ambito preventivo, come luogo privilegiato dove costruire spazi, tempi e opportunità di conoscenza e formazione che apre ampie opportunità all’attivazione condivisa attraverso un coinvolgimento attivo dei ragazzi nell’opera di prevenzione e di educazione alla salute.
Tra gli obiettivi generali del progetto c’è la promozione di azioni di sensibilizzazione sui rischi connessi all’assunzione di sostanze psicotrope e alle malattie sessualmente trasmissibili, una informazione scientifica corretta sulle principali sostanze psicoattive e sulle malattie di cui sopra, la conoscenza dei rischi legati a vecchie e nuove dipendenze.
Gli esperti di Magliana 80, che vantano una esperienza di circa 30 anni nel settore della prevenzione mediante le Unità di Strada, si propongono altresì di sviluppare le capacità critiche delle ragazze e dei ragazzi per poter scegliere in maniera responsabile quali comportamenti adottare; di promuovere stili di vita sani ed adeguati e sviluppare una cultura di tutela della propria ed altrui salute. Particolarmente importante poi è il cercare di modificare il livello di percezione dei rischi collegati alle condotte di poli-assunzione di sostanze psicoattive ed alcool in relazione al contesto di vita.

La Cooperativa sociale attuerà un ciclo di 3 Incontri con singoli gruppi classe della durata di due ore ciascuno che saranno condotti da due operatori qualificati. Il progetto interesserà il Liceo Artistico Mercuri e l’Alberghiero.