Frascati, rinnovata l’Intesa per il volontariato

16/01/2018   20:30

Parola d'ordine integrazione e confronto a Frascati dove l’Amministrazione comunale di Frascati ha recentemente deliberato l'approvazione del rinnovo semestrale del protocollo d’intesa per la promozione del volontariato. Via libera dunque all'accordo che era stato stipulato nel giugno 2017 e che stabilisce lo stretto coinvolgimento di tre soggetti: il Comune di Frascati, la Cooperativa sociale “Tre Fontane”, che gestisce il Centro di Accoglienza Straordinaria in favore di richiedenti protezione internazionale, e l’Associazione di volontariato A.P.P.H.A. Onlus.

 

Grazie alla sinergia sviluppata tramite il protocollo d’intesa è possibile coinvolgere i richiedenti asilo, ospitati nel Cas di Frascati, in attività di volontariato in favore della collettività, promuovendo la formazione di una coscienza della partecipazione civica nei soggetti interessati. Un Viene così incentivato un aspetto cruciale in termini di partecipazione e integrazione nel tessuto del territorio. Si tratta di collaborazioni permanenti, volontarie e gratuite per l’Amministrazione comunale. L'iniziativa ha portato ad un risultato: l'impegno per 5 richiedenti asilo, ma il numero dei soggetti potrà aumentare fino a 10.

Seguiti dall’Ufficio Servizi Sociali, i ragazzi che prenderanno parte al progetto per la promozione del volontariato saranno coinvolti in attività di supporto all’Archivio Comunale, al decoro e alla manutenzione degli spazi verdi e delle aree di interesse turistico della città (come parchi, ville, giardini, piazze) e, infine, in attività di sostegno al Servizio Bibliotecario nella Biblioteca Archivio Storico Comunale di Frascati.

«I cinque ragazzi provenienti dal Gambia, dalla Somalia, dalla Guinea e dal Sudan, che in questa prima fase sperimentale hanno collaborato seriamente con gli uffici comunali, hanno dimostrando una reale voglia di integrarsi, di condividere le regole della nostra comunità e di rispondere all’accoglienza offerta dalla Città di Frascati, con la propria disponibilità a svolgere le attività che abbiamo loro proposto, - dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali Alessia De Carli -. Per questo abbiamo rinnovato il protocollo e siamo certi che presto potremo inserire nuovi richiedenti asilo in questo progetto di volontariato sociale».

«Il Comune di Frascati crede realmente nella possibilità di un’integrazione tra uomini e donne di differenti paesi e con culture distanti e con il rinnovo del protocollo d’intesa vuole dare un segnale forte - aggiunge il Sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti -, anche perché l’impegno che i ragazzi hanno prestato finora a titolo gratuito e su base volontaristica ha rappresentato una risorsa importante per la nostra collettività, supportando gli uffici comunali».