Marino: chiusa la Rassegna d’arte contemporanea SOUL’S MESSENGERS

19/01/2018   20:15

Si è conclusa con una grande Festa durata una intera giornata la Prima Edizione della Rassegna d’Arte Contemporanea “SOUL’S MESSENGERS” promossa dall’Accademia Internazionale Città di Roma in collaborazione con l’Associazione Senza Frontiere onlus e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Marino. La Sala Lepanto ha vissuto una intensa animazione sin dalla mattina con il coinvolgente Concerto di campane tibetane ad opera di Daniele Brandolini, responsabile del Centro operativo di MusicAr Terapia della Globalità dei Linguaggi “Persona PerSuonare”. In realtà Brandolini ha permesso ai partecipanti di fare una esperienza collettiva, molto apprezzata dai presenti, in cui ciascuno si è lasciato andare a pensieri, suoni, gesti finalizzati a liberare la mente ed alleggerire il corpo dalle tensioni quotidiane che ciascuno di noi accumula. Il pomeriggio è iniziato con l’entusiasmante esibizione del CoroinCanto, Coro Femminile senza confini che nasce da un'idea di Paula Gallardo (Argentina, Direttore di coro e compositore) e Monica Calicchia (Italiana, esperta di grafica e comunicazione e cantante amatoriale pluriennale.


Oggi conta 35 elementi provenienti dall'Italia e da Romania, Turchia, Perù, Africa...
L'intento è di raccogliere canti tradizionali di tutto il mondo per preservare e condividere la ricchezza culturale popolare. Le canzoni sono tramandate oralmente al Coroincanto come un dono sia dalle affiliate che dalle ospiti straniere che incontriamo casualmente o che cerchiamo appositamente. La serata è proseguita poi con la performance del musicista e pittore persiano Pejman Tadayon che ha stupito il pubblico con i suoni degli strumenti a corde e percussioni della sua terra, accompagnato da una corista dotata di grandi capacità espressive. Al termine la consegna degli attestati agli artisti che hanno partecipato alla rassegna da parte del Direttore artistico dell’evento e Rettore dell’Accademia Rossano Menichelli, della curatrice della mostra Gioia Villanova e del Presidente dell’Accademia Giovanni Maggi. Presente per l’Amministrazione comunale il Consigliere Barbara Gentile che ha ringraziato tutti coloro che hanno dato vita alla kermesse durata quasi un mese e che ha riscosso tanto successo di visitatori comprese le scolaresche del territorio.