Ardea e la sfida: trasformare i rifiuti in risorse

07/02/2018   20:10

Se c'è una sfida di forte attualità che vale davvero la pena di vincere, allora si tratta di trasformare i rifiuti in opportunità. E tra tutti quelli che hanno compreso il valore di questa battaglia, al primo posto c'è il comune di Ardea che si è aggiudicato un bando regionale di circa 600.000 €. L'ingente somma consentirà di realizzare una serie di eco-stazioni per il trattamento della frazione umida dei rifiuti urbani, equivalente a circa 800 tonnellate/anno, pari al 15% dell’attuale produzione. La realizzazione delle eco-stazioni, da dislocare in particolare nei centri meno urbanizzati, permetterà un notevole risparmio sia sul conferimento che sulle spese di raccolta. Oltre al cosiddetto "compostaggio di comunità", il progetto prevede misure per l'incentivazione del “compostaggio domestico” e la creazione di un “Albo dei Compostatori” in cui verranno registrati tutti i cittadini che vorranno aderire all'iniziativa per ottenere agevolazioni fiscali sul costo della TARI (TAssa RIfiuti). Un progetto ambizioso quello presentato dalla squadra di Ardea che prevede l'installazione di macchine per il compostaggio in grado di trattare fino a 50 tonnellate/anno di umido prodotto dai cittadini, da cui si ricaverà compost di alta qualità per concimare giardini e orti urbani. "Uno dei primi passi che quest’amministrazione intende percorrere nella direzione di un progetto assai più ambizioso che porterà Ardea a diventare un paese “zero waste” (rifiuti zero)." -si legge in un comunicato diramato dal Comune con cui si dichiarano gli obiettivi su medio termine: "Ardea vuole tornare alla normalità, attraverso la progettazione, guardando al futuro."