Con il sole negli occhi... ovvero quando l'amore non acceca

16/02/2018   13:57

Sta per iniziare, alle ore 17,00  presso la Sala Consiliare di palazzo Colonna a Marino, il ciclo di 4 incontri nell’ambito del progetto “Con il sole negli occhi … ovvero quando l’amore non acceca” promosso dalle Associazioni culturali CREA Olus, Le Funambole e “Gianna Pederzini” e realizzato in partenariato con il Comune di Marino.

 L’Assessorato alla Cultura guidato da Paola Tiberi ha sostenuto il progetto soprattutto considerando gli obiettivi che si propone: suscitare un confronto e  un dibattito che vada oltre la dimensione della denuncia della violenza contro le Donne, nella convinzione che sia tempo di riflettere e cercare insieme, Donne e Uomini, una diversa modalità di relazione che costruisca un futuro di dialogo e rispetto reciproci.

 I 4 incontri sono pensati come un percorso di consapevolezza condivisa che parte dalla denuncia della situazione attuale e, passando attraverso testimonianze positive e informazioni di iniziative tese a costruire un nuovo modo di affrontare il problema, arrivino fin quasi a delineare un profilo “sano” dei rapporti tra i generi maschile e femminile.

 

Verranno utilizzati film,  video, momenti di laboratori espressivi di “ricucitura” delle ferite che producano “tessuti nuovi” costruendo un tentativo di prevenzione anche per le nuove generazioni.

 

La musica e qualsiasi altro apporto artistico, sarà un contenuto indispensabile.

 

La lettura di alcuni brani  del libro “Ragazze mie” di Lilly Ippoliti  che racconta il positivo dell’amore, sarà il filo rosso che cucirà insieme tutte le componenti del progetto.

 

L’incontro di oggi ha per tema “PER AMORE DELLE DONNE” – La denuncia e la testimonianza a cura di Anna Verdelocco dell’Associazione culturale Le Funambole.


 

Venerdì 23 febbraio p.v. sarà la volta de LE RISPOSTE AMOREVOLI – l’arte antica di aiutare le mamme - a cura di Cristina Coiro dell’Associazione MAMMA DOULA.

 

Venerdì 2 marzo per la serie “I MALTRATTANTI: QUESTI INCOMPRENSIBILI” ci sarà la proiezione del film “Ti do i miei occhi” di Iciar Bollani.

 

Infine Venerdì 16 marzo si chiude con il laboratorio espressivo ed il rapporto UE di Barbara Guidi e Paola Berbeglia dell’Associazione CREA – Centro Ricerche e Attività : “LA DONNA EUROPEA TESSITRICE DI UN NUOVO FUTURO”.

 

Le opere della pittrice Annunziata Albonetti faranno da cornice agli eventi nel corso dei quali saranno proposte le ANTICHE NINNE NANNE con voce e pianoforte di Sara Dilena dell’Associazione musicale “GIANNA PEDERZINI”.

 

  

.