Marino, Approvato il Reddito di Cittadinanza.

02/03/2018   10:12

Un’altra promessa mantenuta dalla Giunta a 5 Stelle. Grande soddisfazione dall’Ass. ai servizi sociali Barbara Cerro che nel consiglio comunale del 28 febbraio ha sottolineato come in poco tempo dall’insediamento della giunta, si sia mantenuto l’impegno con gli elettori sul reddito di cittadinanza, con un primo stanziamento da 300.000 euro e un regolamento che consentirà di aiutare le persone e i nuclei familiari più in difficoltà. Il provvedimento è stato approvato da tutta la maggioranza pentastellata con l’astensione dell’opposizione che evidentemente, difronte a progetti e iniziative a favore della cittadinanza, non riesce a coglierne lo spirito e l’importanza barricandosi dietro alla sterile e imbarazzante contrapposizione politica, tutti compattamente astenuti. Il Reddito di Cittadinaza varierà dai 400 ai 600 euro al mese a seconda dei casi di applicazione, ecco  di seguito le principali caratteristiche descritte nella delibera e regolamento presentato in Consiglio Comunale il 28 febbraio scorso. Il Regolamento approvato, nella sua interezza, verrà pubblicato nei prossimi giorni sul sito del Comune.
 

Condizioni per accedere
    1.    Può presentare domanda alla misura del Reddito di Cittadinanza locale un solo componente familiare
    2.    Il beneficiario deve fornire immediata disponibilità a partecipare a progetti formativi presso gli sportelli competenti indicati dal Servizio Sociale
    3.    Il beneficiario è tenuto ad offrire la propria disponibilità per la partecipazione a progetti anche gestiti dal Comune e dall’Amministrazione ritenuti utili per la collettività, in ambito culturale, sociale, artistico, ambientale e di tutela dei beni comuni da svolgere nel territorio comunale
    4.    Il beneficiario ha l’obbligo di comunicare tempestivamente agli enti preposti ogni variazione della situazione reddituale lavorativa familiare che comporti la variazione delle condizioni di accesso al Reddito di Cittadinanza.

Requisiti soggettivi
Il richiedente la misura di Reddito di Cittadinanza locale deve trovarsi nelle seguenti condizioni soggettive:
    •    Cittadino italiano o cittadino comunitario UE o cittadino extracomunitario in regola con l’iscrizione anagrafica
    •    Residenza nel Comune erogante da almeno 60 mesi (5 anni)
    •    Età compresa tra i 43 e i 58 anni
    •    Condizione dello stato di disoccupato o inoccupato al momento della chiusura del bando con iscrizione al Centro per l’Impiego
    •    Mancato percepimento di qualsiasi ammortizzatore sociale (Naspi, Asdi, Dis-Coll)
    •    Mancato percepimento di qualsiasi sostegno al reddito (SIA, REI, contributi temporanei comunali)
    •    Stato di disoccupazione o inoccupazione in un periodo compreso tra 12 mesi (1 anno) e  60 mesi (5 anni) con almeno 36 mesi (3 anni) continui di assenza dal lavoro
    •    Dichiarare la disponibilità ad essere coinvolto in progetti finalizzati alla formazione e alla ricollocazione nel mercato del lavoro
    •    Appartenere ad un nucleo familiare i cui componenti  risultano dallo Stato di famiglia (stesso nucleo familiare anche per i coniugi residenti separatamente ma che non sono separati legalmente) con attestazione ISEE non superiore a 9.000,00 euro; in alternativa, qualora  fossero sopraggiunte rilevanti variazioni, può essere prodotto l’ISEE corrente rilasciato dal CAF competente, in corso di validità alla data di scadenza del bando

Nessun componente il nucleo familiare deve essere in possesso di:
    •    Autoveicoli immatricolati la prima volta nei dodici mesi antecedenti la richiesta
    •    Autoveicoli di cilindrata superiore a 1300cc (250cc in caso di motoveicoli) immatricolati la prima volta nei tre anni precedenti la richiesta
    •    Non essere proprietario di immobili ad eccezione dell’immobile di residenza e con l’ulteriore condizione che l’immobile non appartenga alle categorie catastali A8, A9.