La Casa di Carta torna dal 6 aprile su Netflix

31/03/2018   13:45

Stanno per tornare su Netflix a partire dal 6 aprile le avventure del Professore e della sua banda, protagonisti de La Casa di Carta. Presto potremo gustarci gli ultimi episodi della fortunata serie spagnola che ha conquistato il pubblico di tutto il mondo.
Avevamo lasciato Raquel e Salva nel covo della banda nei pressi di Toledo, dopo che era stato scoperto dalla polizia. Intanto gli altri rapinatori tentavano di mantenere calmi gli ostaggi , dopo la fuga di una parte dei rapiti organizzata da Arturo.
Ma il Professore era stato realmente così ingenuo da non prevedere che il covo della banda avrebbe potuto essere scoperto? Si è trattato davvero di un errore oppure è stata una mossa prevista dall’astuto personaggio interpretato da Álvaro Morte?
Nei primi episodi di questa seconda parte troviamo Raquel costretta a chiedere aiuto al suo ex marito Alberto, uno dei membri migliori della scientifica, per trovare tracce significative nel covo.
Qualcosa presente nel camino potrebbe mettere in pericolo l’identità del Professore. Salva sarà in grado di correre ai ripari? Raquel scopre che Angel, prima dell’incidente, aveva trovato le tracce e l’identità dell’aiuto esterno della banda ma ignora che si tratti proprio del suo amato Salva. Che cosa accadrebbe se la poliziotta dovesse scoprire la verità? Intanto all’interno della Zecca, la banda non riceve notizie dal Professore e inizia a temere il peggio.


Il gruppo di sequestratori si divide in due fazioni capeggiate da Tokyo e Berlino. Ma quale sarà la punizione di Berlino per l’impulsiva Tokyo? Oslo intanto sembra destinato a spegnersi lentamente davanti agli occhi del suo migliore amico, che prenderà una difficile decisione a riguardo. Denver teme che i sentimenti di Monica per lui siano dovuti alla sindrome di Stoccolma e quindi allontana la donna. Questo e molto altro a partire dal 6 aprile su Netflix, quando finalmente sapremo se il più grande colpo della storia avrà o meno un esito positivo.

https://www.youtube.com/watch?v=XYWnzNwHF0E
 

.
Silvia Bucchi