Frascati, Comune interrompe collaborazione con Lazio Ambiente e cerca nuovo operatore per reintegrare servizi

05/04/2018   10:41

L’Amministrazione Comunale ha deciso di interrompere il rapporto di collaborazione con Lazio Ambiente, la società che gestisce il servizio di igiene urbana a Frascati e messa in vendita dalla Regione Lazio, non concedendo l’ennesima  proroga al contratto di servizio già da tempo scaduto. I motivi che hanno indotto l’Amministrazione ad assumere questa decisione sono da ricercarsi nell’impossibilità di Lazio Ambiente di garantire la copertura economica finanziaria di tale servizio, con conseguenti riflessi negativi sui lavoratori che non vedono riconosciuti i propri diritti a ricevere il regolare pagamento dello stipendio. Le criticità proseguono da diversi mesi  nonostante il Comune di Frascati assolva con regolarità e puntualità agli obblighi contrattuali, come riconosciuto dalla stessa società regionale  Al momento si è comunque deciso di concedere una proroga di 15 giorni a Lazio Ambiente per consentire al Comune di individuare, tramite una procedura straordinaria, un operatore del settore che per pochi mesi possa garantire con regolarità e con i dovuti standard qualitativi l’erogazione del servizio a salvaguardia dei lavoratori del cantiere di Frascati che saranno occupati dal nuovo gestore facendo valere nei suoi confronti la clausola sociale. Tutto ciò nelle more dell’espletamento della gara pubblica europea che porterà ad individuare il futuro gestore del servizio di igiene urbana.