Ornette Made in America, restaurato il film sul pioniere del free jazz, arriva in Italia

10/04/2018   10:51

Di questi tempi non è affatto facile portare sul grande schermo un cinema come quello di Shirley Clarke (1919-1997), filmmaker formidabile, una grande voce del cinema sperimentale e indipendente americano.  Arriva a Gaeta, grazie alla casa di distribuzione Reading Bloom e all’eccellente lavoro sinergico tra l’associazione Jazzflirt-Musica & altri Amori e il Cinema Teatro Ariston,  ORNETTE: MADE IN AMERICA (1985), un film-ritratto che la Clarke ha dedicato al grande jazzista.  Eccezionalmente mercoledi 2 maggio al Cinema Teatro Ariston  (proiezioni alle ore 18.00 e alle 20.00). “Ornette: Made in America, non è un documentario. Shirley Clarke non ha mai fatto documentari. Né un blockbuster, quel film di studio basato su ciò che i produttori pensano che il pubblico voglia vede-re. Ma è un viaggio visionario libertario del terzo tipo. Era un gioiello introvabile, questo bellissimo ever green film del 1985, ora restaurato, importante per la storia del jazz radicale e del cinema indipendente newyorkese.” – Roberto Silvestri Ornette: Made in America, ultimo film della grande regista indipendente Shirley Clarke, cattura l’evoluzione artistica e personale del pioniere del free jazz Ornette Coleman tra gli anni ’60 e gli an-ni ’80. Il film rifugge dallo stile del documentario tradizionale per riflettere il linguaggio sperimentale che ha informato la musica di Coleman così come il cinema della Clarke. Girato tra Fort Worth, New York, la Nigeria e il Marocco, Ornette mescola interviste, estratti televisivi, scene di finzione, ‘video-clip’ e girati in Super-16mm documentando alcune memorabili performances del sassofonista statu-nitense e della sua Prime Time band – come Skies of America, eseguita in occasione dell’inaugurazione del Caravan of Dreams nella città texana di Fort Worth, e Prime Design / Time Design, suonata da un quartetto d’archi sotto la cupola geodetica progettata da Buckminster Ful-ler. Alle riprese del film parteciparono, tra gli altri, William Burroughs, Brion Gysin, Yoko Ono, Charlie Haden, Don Cherry, Robert Palmer, Denardo Coleman, John Rockwell e Jayne Cortez. A quasi tre anni dalla morte di Coleman, Ornette; Made in America ci consegna un ritratto unico del suo straordinario talento e della sua profonda umanità. Cinema teatro ARISTON di GAETA MERCOLEDI 2 MAGGIO 2018 ORE 18.00 E ORE 20.00 LA PROIEZIONE SARA’ INTRODOTTA DA GISELLA CALABRESE, direttore artistico del “VISIONI INTERNATIONAL SHORT FILM FESTIVAL” e dal presidente dell’associazione culturale “IL SOGNO DI ULISSE” GIUSEPPE MALLOZZI. ingresso € 4,00


Robert Rivera