La Commissione europea sceglie Nemi comune longevo e con un'ottima qualità della vita

11/04/2018   12:50

La Commissione Europea sceglie Nemi anche per il progetto Cancer come paese  longevo per la sua  elevata qualità della vita. La perla dei Castelli Romani è stata indicata per l’ambiente ottimale dove studiare la qualità della vita dei pazienti dopo la terapia immunoterapica contro il cancro. Ad Aprile si è svolto un importante convegno proprio al centro storico del comune, dove si è parlato degli approcci immunoterapici per migliorare l’outcome dei pazienti oncologici. Durante la giornata di studio molti gli interventi di medici ed universitari che hanno approfondito gli studi: “L'importanza del sistema immunitario nella risposta dell'ospite contro il cancro è stata studiata per molti anni. Tutto questo però è cambiato quando una serie di studi clinici innovativi con i bloccanti del checkpoint hanno dimostrato che l'immunoterapia rappresenta una proposta valida per la cura del cancro tradizionale. Il rapido aumento della conoscenza del sistema immunitario e della sua regolazione, ed in particolare dell'azione di questi bloccanti del checkpoint, quando usati in combinazione, ha mostrato che i risultati sui pazienti sono notevolmente migliorati rispetto ai trattamenti precedenti. L'ipotesi è che se possiamo sviluppare una strategia personalizzata per la gestione del cancro tramite l'IGS (chirurgia guidata da immagini) combinata con l’immunoterapia postoperatoria e il recupero del paziente, implementeremo non solo un approccio rivoluzionario in termini di diagnostica per immagini per l'identificazione delle metastasi distali ma anche a livello terapeutico. Ciò contribuirebbe a migliorare la sopravvivenza generale e la QOL (qualità della vita) complessiva del paziente.Cresce la consapevolezza che l'immunoterapia antitumorale sarà un punto di svolta in termini di trattamento e di monitoraggio della qualità della vita”. “Siamo lieti - conclude il Sindaco Bertucci - che il Comune di Nei è sempre più centrale per questi progetti di ricerca, testimonianza del fatto che tutte le azioni svolte dall’amministrazione comunale in termini di riqualificazione del territorio iniziano a portare buoni frutti”