Lago Albano: senso unico su via Gramsci per il periodo estivo

13/04/2018   18:21

Il provvedimento di divieto di transito sarà attivo già il 25 aprile e il 1 maggio. Per la stagione estiva, e già a partire dalle giornate del 25 aprile e del 1 maggio, parte il senso unico su viaAntonio Gramsci a Castel Gandolfo: si potrà percorrere la strada solo per scendere al lago, lasciando così libera una corsia per l’eventuale passaggio dei mezzi di soccorso e di emergenza. Il divieto di transito sulla corsia direzione Castel Gandolfo verrà istituito precisamente dal piazzale dei Giochi Olimpici (km 1+750) all’incrocio con la Strada Provinciale Maremmana III (km 0+000) e sarà valido già per le giornate festive del 25 aprile 2018 e del 1 maggio 2018. Durante la stagione estiva, ossia dal 2 giugno al 30 settembre 2018, il divieto di transito sarà valido il sabato, dalle ore 15,00 alle ore 20,00, e la domenica e festivi, dalle ore 10,00 alle ore 20,00. “Via Gramsci – commenta l’assessore Alberto De Angelis - è una strada provinciale che, durante l’estate e le festività, riceve un forte afflusso di traffico con l’arrivo di molti turisti e cittadini che amano trascorrere le giornate in riva al lago. Così, come Amministrazione e insieme al Corpo di Polizia Locale, abbiamo ritenuto che fosse importante farsi promotori di una richiesta alla Città Metropolitana, la quale è stata prontamente accolta dal direttore dell’ufficio viabilità Claudio Di Biagio.


Dal 25 aprile e per tutta l’estate potremmo così garantire su questa strada di accesso al lago una maggiore sicurezza stradale e un tempestivo intervento dei mezzi di soccorso”. “Ringrazio la Città Metropolitana e il direttore Di Biagio con cui abbiamo collaborato al fine di arrivare a risolvere insieme una delle criticità che ogni estate si riproponevano, da qualche anno, sulle strade che portano al lago Albano. Nel nostro territorio – conclude il Sindaco Milvia Monachesi - abbiamo un bene comune che, come dicevamo anche nel nostro programma di governo, dobbiamo sempre tutelare e valorizzare. E questo provvedimento, con cui andiamo a disciplinare l’afflusso al lago e a garantire la presenza di una corsia libera dedicata alla sicurezza, si inserisce proprio in questa visione”.

.