Nemi: parte l’85° sagra delle fragole con la presentazione del libro “La terra rosseggia di fragole”

24/05/2018   18:30

Venerdì 25 Maggio con la presentazione del Libro “La Terra Rosseggia di Fragole” la storia della Sagra di Nemi si parte simbolicamente con il conto alla rovescia per il 3 Giugno. Data attesa per il grande evento a Nemi. Questo libro, e ancor più la ricerca storica che lo sostiene, nasce con l'idea di chiarire l'origine e l'evoluzione nel tempo della Sagra delle fragole, divenuto un importante elemento culturale e ideale della comunità di Nemi - dichiara il Sindaco di Nemi Alberto Bertucci.

Il testo, introdotto dai “saluti” di coloro che più ne hanno consentito la realizzazione – il Sindaco di Nemi e il Presidente della Banca di Credito Cooperativo Colli Albani, Maurizio Capogrossi – è articolato in due ampie Sezioni. Nella prima, Echi del passato, viene delineata la lunga tradizione della produzione di frutta e di fragole nei dintorni del lago di Nemi, dai secoli del Medioevo fino ai primi decenni del Novecento. Nella seconda parte viene invece seguita l'organizzazione delle Sagre a partire dal 1925, anno in cui la festa è stata istituita, fino ad arrivare ai giorni nostri. In una parte finale di “note” vengono infine dati riferimenti e precisazioni storiche su ciò che è stato trattato in precedenza.


Il libro, composto in uno stile piano e giornalistico, si presenta come una successione di brevi paragrafi autonomi, dedicati ciascuno a un momento significativo o importante della lunga storia delle “fragole di Nemi”. Frammiste alla narrazione principale sono poi alcune brevi focalizzazioni su personaggi e vicende storiche (tutte inedite o sconosciute) riguardanti Nemi. Il tutto corredato da moltissime illustrazioni, soprattutto foto – anche queste in larga parte inedite e originali – che accompagnano il lettore in un viaggio che procede dai tempi della dèa Diana fino al 2017. L'autore, Massimo Biondi, è un giornalista da sempre appassionato di ricerche storiche. Negli ultimi tempi si è dedicato anche ad altri studi riguardanti località dei Castelli Romani e da anni segue, si interessa e talvolta ha partecipato a vicende e iniziative organizzate a Nemi. 

.