Castel Gandolfo: nasce #scuola sicura volontari all'uscita di scuola per la sicurezza dei più piccoli

01/08/2018   09:40

“Scuola sicura è un progetto realizzato a più mani, rappresenta una volontà politica che va oltre i colori e le appartenenze, perché quello che conta sono gli obiettivi”. Sono queste le parole con cui ieri l’Amministrazione Comunale ha presentato al Consiglio, il quale ha accolto all’unanimità, questa nuova risposta concreta al tema della sicurezza per le famiglie, i bambini e le bambine che frequentano le scuole di Castel Gandolfo.

Con #ScuolaSicura nasce difatti anche a Castel Gandolfo la figura del volontario che accompagnerà gli alunni durante i momenti dell'entrata e dell’uscita da scuola. A formare i volontari che aderiranno al progetto sarà un corso di formazione a cura del Corpo Associato di Polizia Locale Albano Laziale e Castel Gandolfo.

“Il progetto – spiega Francesca Barbacci Ambrogi, consigliera comunale con la delega ai Servizi Sociali - nasce dalla collaborazione con il consigliere Paolo Belli del Movimento 5 Stelle e del suo gruppo e per questo vorrei ringraziarli personalmente per il contributo prezioso dato alla nostra comunità. Ci tengo a sottolineare il fine volontario di questa iniziativa, perché è importante che ogni cittadino, per quanto possibile, metta il suo tempo a disposizione della collettività al fine di sentirci tutti parte attiva”.


Dopo la presentazione del progetto e del regolamento, il Comune si metterà al lavoro per preparare e pubblicare un bando annuale per la ricerca di volontari tra i 40 e i 75 anni che andranno ad effettuare il servizio di #ScuolaSicura nelle diverse scuole di Castel Gandolfo, in base al numero di adesioni che si raccoglieranno. Come da progetto, ad ogni volontario, che aderirà per un anno al servizio, sarà devoluto un rimborso spese.

“Per la prima volta – commenta il Sindaco Milvia Monachesi – abbiamo dato vita ad un progetto che nasce dalla collaborazione tra più forze politiche. Abbiamo accolto con favore una proposta della minoranza e ci siamo messi al lavoro con la Consigliera Barbacci e con l’Ufficio Scuola e Servizi Sociali del Comune per elaborare tutti insieme un servizio concreto ed importante che è rivolto direttamente ai cittadini più giovani, prendendoci cura attraverso i volontari della loro preziosa sicurezza. A tal proposito invitiamo i cittadini interessati a prestare servizio volontario per la Scuola Sicura ad iscriversi al bando che pubblicheremo al più presto anche sul sito del Comune”.

.