Marino: iniziati i lavori di riqualificazione dell'appia antica

03/08/2018   20:10

Soddisfazione espressa dall’Assessore Tammaro “ Importante passo verso la valorizzazione del patrimonio del Comune di Marino”
Sono iniziati il 30 luglio scorso i lavori per la riqualificazione dell’Appia Antica.
Questo primo step è partito con una prima bonifica della vegetazione infestante a partire da Frattocchie fino a Santa Maria delle Mole.
I lavori avranno una pausa per poi riprendere ai primi di settembre fino a compimento del progetto cofinanziato dalla Regione Lazio e dal Comune di Marino. Per tale progetto è stato concesso il finanziamento per 160.000 Euro dalla Direzione regionale Cultura e Politiche giovanili - Area Valorizzazione Patrimonio culturale (R.L. n. G09470 del 7 luglio 2017)
L’intervento si chiama “Via Appia Antica un museo all’aperto. Sistemi di valorizzazione del patrimonio culturale e dell’accessibilità turistica”.
Nell’ambito dello stesso progetto e grazie ai fondi Regionali altri soggetti istituzionali hanno preso impegni progettuali di valorizzazione (Ente Parco Archeologico Appia Antica, Parco Regionale Appia Antica, Comune di Roma, Comune di Ciampino).



"Il momento di avvio dei lavori - dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Adolfo Tammaro - è il primo elemento visibile di un lavoro portato avanti da Giugno 2017 e che ha consentito di creare un buon rapporto di collaborazione tra i diversi Enti coinvolti a vario titolo per il tratto di strada che va da Roma Porta San Sebastiano fino a Marino Frattocchie”. “L’Appia Antica è un monumento a cielo aperto unico al mondo. Averne un lungo tratto all'interno del Comune di Marino (parliamo di circa 1650 mt) è un grande valore che deve essere salvaguardato e valorizzato. Ringrazio il Sindaco e la Giunta e tutti i funzionari dell'Amministrazione che hanno lavorato per ottenere questo risultato. Un primo passo ma importante per il futuro di Marino ”.
Nel dettaglio il progetto prevede due ambiti di intervento:
1 – La bonifica della vegetazione : da Frattocchie fino al confine si Ciampino, sia nel tratto della strada antica sia nei due corridoi laterali tra questa e i muri a secco fatti erigere da Luigi Canina tra il 1850 e il 1853 disposti a circa 11 metri dall’asse stradale
2 – Riallestimento area e punto di accoglienza turistica a S. Maria delle Mole: l’area verde limitrofa alla stazione che dà accesso alla via Appia Antica verrà completamente ridisegnata, come anche l’accesso in direzione di Frattocchie da via della Repubblica. Il progetto prevede il totale riassetto e rifacimento dell’area, attraverso l’istallazione di una nuova recinzione, la regolamentazione di nuove vie d’accesso, l’impianto di nuove essenze arboree, l’istallazione di arredamento naturale dedicato alla sosta di cittadini, turisti, ciclisti e camminatori. L’area verde ospiterà una struttura ecocompatibile di 45 mt2 che costituirà il perno principale per l’accoglienza turistica del tratto extraurbano della via Appia Antica.

.