Frascati: ancora non risolta la situazione dei dipendenti di Lazio Ambiente

07/08/2018   19:37

Torna di grave attualità il tema della gestione del servizio rifiuti a Frascati. Oggi il servizio viene effettuato dalla 'Sarim', azienda subentrante, per qualche mese, alla 'Lazio Ambiente'. I lettori della Cicala ricorderanno le gravi problematiche dei dipendenti ' Lazio Ambiente' costretti dalla difficoltà cronica dell'azienda a subire per mesi la mancata erogazione dei loro stipendi.
Nel recente passato, la questione degli stipendi Lazio Ambiente era stata sviluppata con una sorta di 'scarica barile'. I lavoratori di 'Lazio Ambiente' erano ricorsi più volte ad una accesa protesta attraverso gli scioperi, interrompendo il servizio di raccolta per richiamare l'attenzione sulla mancata corresponsione dei propri stipendi. Da parte sua Lazio Ambiente aveva risposto alle proteste sostenendo che non era ancora riuscita corrispondere gli emolumenti dovuti ai propri lavoratori in quanto i comuni non avevano ancora saldato le ultime fatture.
A questo quadro di dinamiche diciamo interne all'azienda, faceva da specchio impietoso una Città di Frascati, splendida e accogliente, ridotta in diverse zone a uno scenario veramente squallido a causa degli accumuli di rifiuti non raccolti.
Poi era giunta finalmente la soluzione, sembrava grazie alla Sarim che avrebbe accolto anche tutti i dipendenti ex Lazio Ambiente.
Invece la situazione non è per nulla serena e anzi le polemiche non si placano: è notizia di oggi l'intervento del consigliere comunale Mirko Fiasco.
"E' evidente -ha dichiarato Fiasco- che si continua a giocare sulla pelle dei lavoratori. E questo è vergognoso" .
Il consigliere è intervenuto ricorrendo allo strumento dell'interrogazione al sindaco con la volontà di fare chiarezza. "L'affidamento della gestione dei rifiuti è svolto oggi dalla società Sarim. Sembrerebbe che 9 unità lavorative di cui tre amministrativi, due guardiani e quattro operatori ecologici siano soggetti a trasferimento. Se ciò fosse veritiero, ci ritroveremmo un servizio con personale ridotto, aumentando la mole di lavoro degli operatori del settore i quali effettuano servizi in strada. Tale trasferimento da cosa deriva? Lo svolgimento della gara ha rispettato tutti criteri economici? Corrisponde al vero che ci siano ricorsi presentati da altre società? Da parte del Sindaco venne preso un impegno riguardante il pagamento degli stipendi del mese di luglio con quattordicesima mensilità. L'Ente non avrebbe pagato Lazio Ambiente ma direttamente i dipendenti: è stato rispettato tale impegno?" .