Ariccia: si inaugura la mostra Nella Luce del Presente: Immagini dei Colli Albani / fotografie di Diane Farris

06/09/2018   11:10

Giovedì 13 settembre, presso Palazzo Chigi in Ariccia, alle ore 18,00, si inaugura la mostra Nella Luce del Presente: Immagini dei Colli Albani / fotografie di Diane Farris, che rimarrà aperta fino al 21 ottobre. La mostra, che ha il patrocinio del Comune di Ariccia, è in collaborazione con il Villino Volterra nell’ambito del programmna “Mini Grand Tour sui Colli Albani” ed è sostenuta da Interlinea Group, responsabile in Italia dei programmi del campus universitario della Auburn University (Alabama), avente la sua sede italiana riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione in Palazzo Chigi.

La mostra inaugura gli spazi espositivi dell’altana di Palazzo Chigi, dopo i restauri realizzati negli anni precedenti con il consolidamento del solaio e l’installazione di un ascensore, la recente sistemazione dell’illuminazione al Led e la predisposizione di appositi pannelli espositivi. L’altana, da cui si gode uno straordinario panorama che spazia sulla campagna romana fino al mare e sul paesaggio dei colli albani, ospiterà eventi espositivi dedicati anche all’arte contemporanea. L’iniziativa è legata alla rivitalizzazione contemporanea del fenomeno del Grand Tour, che aveva nei Colli Albani una tappa fondamentale e nella Locanda Martorelli di Ariccia uno dei suoi centri propulsori. Anche il programma del campus della Auburn University in Ariccia è legato ad una rivisitazione in chiave contemporanea di questa straordinaria esperienza e stagione culturale italiana, che ebbe il suo apice tra XVIII e XIX secolo.

Diane Farris è un’artista/fotografa americana che vive a Gainesville in Florida (USA). Il suo lavoro è stato ampiamente raccolto e pubblicizzato, con commissioni pubbliche e private. Ha lavorato sui temi della casa, della natura, in particolare dell’acqua e della sostenibilità ambientale.


Questi temi si uniscono in immagini della prateria della Florida e delle sue gru Sandhill. Il settore di lavoro chiamato “Volumi” esplora un interesse di lunga data per libri, biblioteche e manufatti librari. Ricorre nel suo lavoro più recente una serie crescente di immagini sull'Italia, che sembra essere la sua seconda casa (www.dianefarris.com). La sua bibliografia è vasta, con importanti mostre monografiche e collettive tenute presso vari musei americani: dal Museum of Natural History a Gainesville (2006), al Carnegie Center in Michigan (2008), al Peggy Notebaert Nature Museum di Chicago (2008-9), allo Stuhr Museum in Nebraska (2009), alla R. Roberts Gallery a Jacksonville (2010), fino a The University of North Florida, Jacksonville (2013) o The Gallery Project in Ann Arbor, Michigan (2106).

.