Palestrina: rissa con coltelli fuori il centro commerciale, arrestati tre nigeriani

21/09/2018   18:45

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Palestrina, nel primo pomeriggio della giornata di ieri, sono intervenuti all’esterno di un centro commerciale di Palestrina perché era stata segnalata una violenta lite in atto tra cittadini nigeriani, anche alla presenza di bambini in tenera età. Quando la prima pattuglia dei Carabinieri è intervenuta, si sono trovati di fronte a tre cittadini nigeriani, di cui una donna, che discutevano in modo animato percuotendosi a vicenda: alla vista dei militari i tre hanno cercato di dileguarsi ed uno di loro nella fuga ha gettato un piccolo coltello a serramanico in una siepe, poi recuperato e sequestrato. I militari li hanno raggiunti e bloccati ma la donna nigeriana, cercando di divincolarsi, ha aggredito uno dei carabinieri provocandogli la frattura di un dito di una mano e varie escoriazioni all’avambraccio.


Solo l’arrivo dei rinforzi ha permesso di bloccare tutti e tre i cittadini stranieri, che sono stati poi portati in caserma per gli accertamenti di rito e tratti in arresto per i reati di rissa aggravata, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. I tre, posti agli arresti domiciliari, sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Tivoli per la celebrazione del rito direttissimo. 

.