5, 6 e 7 Ottobre, al via la 75ª (Eco)Sagra dell’Uva di Zagarolo

01/10/2018   13:05

Fine settimana all’insegna delle tradizioni e del folklore: tre giorni dedicati al vino e alle eccellenze di Zagarolo. Venerdì 5, Sabato 6 e Domenica 7 Ottobre appuntamento nel centro storico gabino con l’edizione n°75 della “Sagra dell’Uva”. Taglio del nastro previsto verso le ore 19.00, dopo l’inaugurazione della scala di collegamento tra il parcheggio di Via Don Castolo Ghezzi e la Piazzetta della Fontana Nuova. La 75ª Sagra dell’Uva si presenta rinnovata rispetto alle edizioni precedenti con un’importante novità: la tre giorni dedicata al vino sarà completamente “eco”. Piatti, bicchieri, posate e tovaglioli che verranno utilizzati durante la Sagra, infatti, sono forniti da Ambiente S.p.a. e sono realizzati in materiale totalmente biodegradabile e compostabile.

“Abbiamo raggiunto il traguardo di organizzare e presentare una Sagra interamente “eco” – spiega il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Un risultato da condividere con l’intera cittadinanza, conquistato grazie alla collaborazione di tutti, dalla società Ambiente S.p.a. alle associazioni, con l’immancabile traino della Pro Loco, motore organizzativo indispensabile di ogni Sagra.


Il programma, ricco di iniziative enogastronomiche e musicali, prevede anche eventi tradizionali e folkloristici, tipici di Zagarolo. Non mancheranno, infatti, le sfilate di carri allegorici con popolane e dame, la pigiatura dell’uva con balli e canti popolari e le immancabili osterie. Appuntamento, infine, per i più piccoli con i giochi all’aperto in Piazza Indipendenza con il Museo del Giocattolo. Vi aspettiamo a Zagarolo!”

L’intero centro storico, dalla Piazzetta della Fontana Nuova fino al Borghetto, passando per Viale Vittorio Emanuele e Piazza Santa Maria, farà da cornice alle osterie: ben diciassette postazioni dove degustare il “nettare degli dei” accompagnato con la fantasia dei menù ideati, tutti a base delle eccellenze gastronomiche zagarolesi e prenestine.

“Vogliamo portare la Sagra a raggiungere nuovi obiettivi, proporre novità ed offrire un programma di eventi sempre più ricco e variegato – aggiunge l’Assessore alle Politiche culturali di Zagarolo, Emanuela Panzironi. – La Sagra dell’Uva si trasforma ogni anno nella vetrina della nostra Città, dell’associazionismo, dei colori e dei sapori che fanno di Zagarolo una delle cittadine del territorio più ricche a livello culturale, artistico e folkloristico. La 75ª edizione conferma nuovamente il legame e la collaborazione tra Pro Loco, associazioni ed Amministrazione comunale: un ringraziamento a tutti per lo splendido lavoro realizzato”.

“La svolta “eco” della 75ª Sagra dell’Uva ci dà la possibilità di utilizzare soltanto materiale compostabile mater-bi – conclude l’Assessore alle Politiche ambientali, Andrea De Santis. – Un’iniziativa che permette di differenziare al 100% in uno degli appuntamenti più sentiti e seguiti nel territorio. Un ringraziamento sentito va ad Ambiente S.p.a. per aver messo a disposizione il materiale e per la sensibilità mostrata nella nuova veste della Sagra”.

.