Fino al 21 al Tirso de Molina 'Affari di famiglia' con Milena Miconi

14/10/2018   12:02

Con un nome che è tutto un programma, la simpatica compagnia teatrale romana 'Mai 'na gioia -Spettacoli' continua a portare in scena con lo spettacolo intitolato "Affari di famiglia" fino al 21 ottobre presso il Teatro 'Tirso de Molina' a Roma.
Lo spettacolo è scritto da Massimiliano Giovanetti, per la regia di Leonardo Buttaroni e vede come protagonisti la nota attrice Milena Miconi e nel resto del cast artistico Andrea Dainetti, Fabrizio D'Alessio e Gabriele Carbotti.
La commedia romantica si sviluppa tra le risate e vede al centro di tutto la bellissima contabile interpretata dalla Miconi che, calando un misterioso passato, sarà impegnata a far tornare i conti di una serie di equivoci e alla imprevedibilità di incontri, emozioni e sentimenti. Abbiamo intervistato Gabriele Carbotti.

Gabriele, che tipo di spettacolo portate in scena con 'Affari di famiglia'?
"Il nostro spettacolo è una commedia che gioca sulla struttura abbastanza classica dalle dinamiche tra marito e moglie, quindi di una coppia.
Nella coppia che va avanti portandosi addosso delle problematiche non solo sentimentali, si inserisce un incontro con altro personaggio che, tra simpatiche trovate e imprevisti, farà cambiare le carte in tavola perché lei se ne invaghirà.
Si scatena così un tornado di equivoci, di fraintendimenti ma e di passione che coinvolge in modo divertente tutto il pubblico".


Gabriele, che tipo di ritmo segue lo spettacolo?
"Sicuramente si ride molto, quindi ritmo è molto divertente. Devo dire che anche noi ci divertiamo con tutto l'innalzamento di battute ed equivoci. Rispetto agli altri spettacoli che di solito facciamo, abbiamo trovato la possibilità, lavorando con la commedia sentimentale, anche di poter diciamo sperimentare un altro tipo di registro che ci consente una comicità più leggera. Quindi per il pubblico c'è molto da ridere con grande appunto spensieratezza e leggerezza".

Gabriele, voi siete in scena già dal 3 e ancora fino al 21 ottobre, che tipo di risposta avete avuto da parte del pubblico?
"Posso dire, anche a nome degli altri, che siamo molto contenti perché ogni volta che si conclude lo spettacolo vediamo che il pubblico continua ad applaudire e sopratutto ci aspetta poi anche per farci complimenti, ripetendoci alcune battute che lo ha divertito di più e questo ci fa molto piacere perché ogni volta abbiamo un ritorno positivo".
Quindi per concludere posso dire: missione compiuta, perché con questo spettacolo l'obiettivo era proprio quello di far ridere e ci stiamo riuscendo con un pubblico diverso ogni sera".

.