A Nemi la Personale fotografica del romano Giancarlo Boldacchini

14/11/2018   18:15

Ha cominciato a fotografare e stampare sin da ragazzo nella sua Città, dove è nato nel 1948 Giancarlo Boldacchini in arte “Roger Boland”.

Amante dei “Viaggi Giovanili”,ha percorso l’Europa e il Medio Oriente, immortalando luoghi, personaggi, avvenimenti, riportando in Italia testimonianze visive di situazioni locali.Ispirato dalla “Dolce vita”, e dagli eventi di “cronaca quotidiana”, ha seguito il Fotografo del Giornale “Il Tempo di Roma” Rino Barillari (noto al mondo come il King dei Paparazzi) che ne è divenuto suo stimatore ed allievo. Fotografo di eventi sportivi, ha seguito gli sviluppi del pluri-medagliato olimpico Klaus Dibiasi(l’Angelo Biondo) e, oggi, segue e fotografa gli eventi dei suoi allievi.

Nel 2005, vinse con il “Cast Nemi” il 1°premio dalla Regione Lazio per il film “Nemus il Segreto del Tempio”, video che aprirà la presentazione del progetto; coo-sceneggiatura Pino Bevilacqua, colonna sonora di Mauro del Nero, Regia di Marco Marcelli. Nel 1968 aveva già realizzato un servizio fotografico a colori (40 scatti utili) sul culto della Dea Artemide, sulle rive del lago di Nemi; appunto “Il Risveglio di Artemide”. Tutte le Sue Attività Lavorative hanno avuto quale unico denominatore “collaterale”quello di fissare i “momenti”con i suoi scatti.

Da alcuni anni è fotografo degli eventi istituzionali del Comune di Nemi. L’ambizione di oggi è quella di relazionarsi con il territorio e con il pubblico, come narratore estemporaneo per immagini. La mostra, allestita nella Sala delle Scuderie dal18/novembre al 2/dicembre, raccoglie 100 opere estemporanee di Boldacchini, dal titolo “Nemi, Una goccia di rugiada nel firmamento”.

100 scatti dalla bellezza naturale, ritratti nella loro assoluta spontaneità, scatti estemporanei di persone qualunque, della natura e di momenti straordinari: istanti di bellezza, perché il Fotografoha voluto “mettere a fuoco” l’identità e le caratteristiche che fanno di Nemi uno tra i più bei borghi d’Italia (Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, per la bellezza e l’accoglienza). Penso che questa mostra - dichiara il sindaco di Nemi Alberto Bertucci - è una straordinaria carta di identità visiva del più piccolo comune dei Castelli Romani, NEMI, che si narra con le persone e il territorio che si intrecciano con la Storia.


Ancora la cultura - conclude il Sindaco Bertucci - approda tra queste vie del centro storico.

La Presentazione, ricca di ospiti illustri, avrà luogo a NEMI, DOMENICA 18 NOVEMBRE alle ore 11,30 presso la SALA MINERVA di PALAZZO RUSPOLI.

Narrazione musicale dal vivo del “Progetto” di MAX SPURIO.

Saranno esposte alla Mostra anche “opere” di: Patrizia Ferrini- Antonio Manta, Achille Ravera che hanno voluto omaggiare l’Amico “Roger Boland” con alcuni loro “scatti”.

La Presentazione vedrà, come Ospiti d’Onore, Marco Fois (l’attuale tuffatore nel Tevere a Capodanno), Laura Schermi, Klaus Dibiasi(che, a 50anni dall’ultima sua medaglia d’oro alle Olimpiadi di Montreal ha acceso l’attuale Fiamma Olimpica), ed altri Ospiti.

La mostra, allestita a Palazzo Ruspoli, Sala delle Scuderie, è aperta al pubblico dal 18 novembre al 2 dicembre 2018

nei giorni: Sabato e Domenica 9.00-13.00 /15.00-19.00; Venerdì: ore 15.00-19.00 

.