Consorzio Pro Loco dei Castelli Romani: martedì 20 la riunione per il via

15/11/2018   17:06

Martedì 20, presso la sede della Pro Loco di Castel Gandolfo, proprio nella ex stazione ferroviaria, in via Gramsci, alle ore 18:30, si terrà la riunione strategica riservata tutti i Presidenti delle Pro Loco dei Castelli Romani. Si tratta di un appuntamento da non perdere per tutti i rappresentanti coinvolti perchè legato all'idea lanciata a Sandro Tonelli, vertice della Pro Loco di Castel Gandolfo: fare squadra e creare un Consorzio di Pro Loco che dia forza ai singoli per ottenere opportunità e vantaggi. L'esperimento ha già avuto successo e ne sarà testimone l'ospite che interverrà a portare la sua esperienza: Claudio Mazza, Presidente del Consorzio "Antiche Vie di Roma", un importante gruppo che racchiude da Pomezia fino ad Ardea tutto il nostro litorale.

L'iniziativa intrapresa mira a coinvolgere tutti gli esponenti delle Pro Loco dei Castelli Romani in modo da creare un legame stretto e coordinare iniziative e azioni che portino vantaggi per tutti. Da tempo i cittadini lamentano uno scollamento ed una mancanza di coordinamento e appropriata valorizzazione dei singoli eventi dei vari Comuni, dove spesso tutto l'impegno profuso dalle Pro Loco finisce disperso e non produce gli effetti sperati. Queste strutture che raggruppano un bacino omogeneo in altri luoghi vincono sfide importanti e ciascuno conserva comunque il proprio spazio vitale di autonomia.
Quante e quante volte ognuno di noi si è trovato allibito nel constatare che, nel raggio di pochi chilometri, o addirittura lo stesso giorno, due o più Pro Loco organizzano eventi e manifestazioni in concorrenza tra di loro. Risultato: si divide al minimo il gruppo dei potenziali visitatori e fruitori di quelle belle giornate, costruite con tanta fatica e rinunce ai propri affetti ed hobby. E così spesso, sul piano economico, le proiezioni sono sempre smentite: gli introiti sono minimi, a filo per coprire le spese sostenute. La delusione crea sconforto e spesso gli organizzatori si demotivano e perdono collaboratori.

Gli addetti ai lavori sanno che spesso gli eventuali e ridotti finanziamenti oppure le sponsorizzazioni vengono talmente frammentati tra le singole Pro Loco da risultare quasi inesistenti. I tecnici conoscono anche la mole di permessi ed autorizzazioni oramai indispensabili per qualsiasi manifestazione. Metterle in rete comune sarebbe una veloce soluzione che abbatterebbe anche i costi.
Quante volte le Pro Loco perdono occasioni preziose a causa di discussioni ed inutili contrapposizioni con le amministrazioni pubbliche o private, liti dovute a prese di posizione personale di carattere politico che vanificano chance d'oro! Quanti bandi di concorso provinciali, regionali, comunitari, rimangono inutilizzati? Alcuni addirittura restano sconosciuti per mancanza di tempo, non vengono sfruttati.


A perderci sono sempre i cittadini a cui viene sottratta la possibilità di condividere occasioni di incontro e crescita che la Pro Loco realizza magari solo in altri territori, spesso solo meglio organizzati. Ecco perché creare un Consorzio di Pro Loco può essere la soluzione. Una volta costituito, il Consorzio può superare questi limiti e fare realmente tanto nella propria area geografica gratificando sia i cittadini che ci vivono e meritano occasioni di intrattenimento culturale stimolanti sia a favore di quel volontariato che ancora si regge sulla buona volontà e sul tempo sottratto ad amici, lavoro e famiglia.

Questa idea del Consorzio sarebbe un notevole passo avanti nella direzione di un vero potenziamento e agilità di gestione, questo quanto afferma il promotore dell'iniziativa Sandro Tonelli che dichiara: "Ci tengo a rinnovare l'invito a tutte le Pro Loco del nostro ampio territorio castellano affinché martedì intervengano alla riunione. La nostra sede è aperta a tutti, anche a coloro che magari non sono potuti intervenire prima. Ringrazio il giornale La Cicala per l'opportunità di visibilità e mi auguro che tanti presidenti ed esponenti delle Pro Loco vengano a condividere con noi questo bel progetto". E poi sintetizza il suo progetto: "La mia idea è fare un Consorzio di Pro Loco che sono già accomunate per affinità di territorio e di vicinato, di prodotti e di dialetto. Condividiamo l'interesse a migliorare l'efficacia dei nostri sforzi e insieme di sicuro possiamo fare grandi cose, rafforzandoci a vicenda. Vogliamo formare un ente unico che rappresenti e sviluppi queste istanze che ci identificano. Attenzione però, ci tengo a sottolinearlo, lasceremo sempre alle singole Pro Loco la loro libertà e la loro abituale attività comunale. Verranno i Presidenti della Pro Loco di Marino, Genzano, Frascati, Cecchina, Rocca Priora, Rocca di Papa, Monte Porzio Catone. Voglio rinnovare l'invito anche a tutti gli altri che ancora non hanno confermato il loro intervento, venite, sarà un piacere condividere questo progetto. Vi aspettiamo martedì dalle ore 18:30 in poi presso la nostra Pro Loco a Castel Gandolfo, a metà della via Gramsci che scende verso il lago". 

.
Alessandra Battaglia