Castel Gandolfo: “La libertà è donna" convegno per la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne

16/11/2018   16:10

“La violenza è un fenomeno trasversale che interessa ogni ceto sociale, senza differenze di età, etnia, religione, condizioni economiche. Spesso gli ambienti più pericolosi per le donne sono quelli domestici”. A scattare questa dolorosa quanto reale fotografia del nostro Paese è il Protocollo operativo Interistituzionale dedicato al contrasto della violenza di genere che verrà presentato a Castel Gandolfo il 26 novembre 2018 alle ore 17 al Teatro Petrolini in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Protagoniste del convegno “La libertà è donna”, realizzato per il secondo anno con “Incontriamoci” laboratorio d’idee delle Associazioni di Castel Gandolfo, saranno le donne che cercano un appiglio per venir fuori da una spirale di violenza o che purtroppo vivono una condizione di abusi, fisici e psicologici, pensando che sia tuttavia amore. Le storie di donne che hanno vissuto all'ombra di un uomo saranno anche raccontate nella mostra “La Caduta”, che raccoglie i ritratti dell’artista iraniana Bahar Hamzehpour e che resteranno esposti fino al 2 dicembre al Petrolini.


Dopo i saluti del Sindaco Milvia Monachesi e della consigliera delegata ai Servizi Scoiali Francesca Barbacci Ambrogi, Narciso Mostarda, Direttore Generale ASL Roma 6, e Cristiana Macchiusi, Sostituto Procuratore Tribunale Velletri, presenteranno il Protocollo operativo Interistituzionale, dedicato alle azioni e alle politiche per la prevenzione e il contrasto della violenza su donne e minori e finalizzato alla realizzazione di una rete di accoglienza, ascolto e protezione. Al tavolo dei relatori siederanno anche le due psicologhe Clara Borri e Giovanna Vannini.

L’incontro, che vedrà anche momenti di dibattito e riflessione attraverso la musica e le parole portate in scena dagli attori Antonella Ingiosi, Roberta Pettinella e Franco Colella e dalla cantante Erica Sciacca, sarà moderato dalla giornalista Chiara Rai.

.