Protocollo triennale tra Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini e Fondazione Cultura Castelli Romani

20/12/2018   17:56

Il Presidente della Comunità Montana Castelli Romani e Prenestini, Damiano Pucci, e il Presidente della Fondazione Cultura Castelli Romani, Giuseppe De Righi, firmeranno - venerdì 21 dicembre alle ore 12 presso la sala consiliare della Comunità Montana in Via della Pineta 117 a Rocca Priora - un Protocollo d’intesa finalizzato all’accreditamento della Fondazione come soggetto formativo nella Regione Lazio, trasformando la sede del Casaletto di Villa Gammarelli a Monte Porzio Catone, di proprietà della Comunità Montana e opportunamente ristrutturata, in un centro di formazione/informazione a beneficio del territorio e di tutta la comunità.

Si avvia così, all’insegna della formazione, un proficuo rapporto di collaborazione tra due Enti territoriali già attivi da diversi anni nella promozione dello sviluppo socio-economico del territorio e della conoscenza e valorizzazione del suo patrimonio storico artistico.
Elemento fondamentale per la crescita e lo sviluppo di un territorio e della sua comunità di riferimento, la formazione è anche uno strumento per avvicinare alla conoscenza dei propri valori identitari e sostenere la crescita di una economia sostenibile fondata sulla creatività tesa a migliorare gli standard medi di qualità della vita. Il sostegno che si intende fornire è quello dell’accrescimento delle competenze di base della popolazione locale in settori chiave come quelli dello sviluppo rurale, del turismo, delle nuove tecnologie.

«Al di là dei problemi strutturali e delle crisi contingenti in atto - dichiara Giuseppe De Righi, Presidente della FCCR - uno degli elementi cardine di freno allo sviluppo del territorio è rappresentato dalla carenza di competenze di base in ampi strati della popolazione locale.


È pertanto necessario, accanto ad interventi strutturali e di gestione del territorio, prevedere una specifica strategia di sviluppo delle competenze di base dei cittadini».
«Va rimarcata la sinergia tra Comunità Montana e Fondazione, - spiega Damino Pucci, Presidente della XI Comunità Montana - ennesima riprova della volontà di tracciare prospettive di sviluppo di area vasta. Il nascente Centro Formativo di Villa Gammarelli rappresenterà uno dei fulcri delle strategie di crescita del comprensorio castellano e prenestino, mettendosi a disposizione non solo delle istituzioni, ma di tutto il tessuto economico e produttivo».

.