Marino, il Sindaco Carlo Colizza aderisce al Comitato promotore per la riapertura del''Ospedale S.Giuseppe.

24/02/2019   07:00

Con la partecipazione di numerosi cittadini e l’intervento del sindaco di Marino Carlo Colizza si è svolta l’assemblea, promossa dall'On Santarelli, dal segretario del PSI Sezione Marino Sergio Mestici e dal dottor Palmisano, per porre sul tappeto il problema della riapertura dell'ospedale di Marino. Nella sua relazione l’On. Santarelli ha trattato "le problematiche ormai esistenti da molti anni che non sono certo risolte con l'inaugurazione di una modesta parte dell’Ospedale Dei Castelli Romani, che ospedale dei Castelli di fatto non è vista la lontananza, proiettato più verso la provincia di Latina".
Secondo la relazione in realtà non si capiscono le ragioni che hanno portato alla chiusura dell’ospedale di Marino che aveva 365 posti letto e cinque camere operatorie - a fronte degli attuali 340 posti letto dell’ospedale dei Castelli Romani - progressivamente spogliato e ridotto a funzioni di day ospital, seppur fondamentali per i cittadini e da dove è necessario ripartire. "Non si capisce perché - dichiara l'On. Santarelli - ospedali efficienti come quelli di Marino, Albano e Genzano, per altro in buonissime condizioni, posti all'interno di centri abitati, che hanno rappresentato l'eccellenza della sanità della regione, possono essere dimenticati e messi in stato di abbandono". L’On Santarelli ha dato anche notizia di aver fatto presentare un'interrogazione al Ministro della sanità Grillo dal Senatore Neccini nella quale sono posti con forza i problemi dell'apertura dell'Ospedale San Giuseppe di Marino eventualmente chiedendo anche la collaborazione dell'Università Tor vergata di Roma. Al termine della seduta, il sindaco di Marino Carlo Colizza, ha dato la sua disponibilità all'adesione del Comitato: “è un dovere civico e istituzionale”.


Le prossime riunioni si terranno nei locali della Proloco di Marino messi a disposizione dal presidente Massimo Lauri.Si apprende inoltre che il Comitato si riunirà presto per iniziare un'operazione di monitoraggio sulla malasanità dei Castelli Romani con l'obiettivo di dimostrare che chiudendo gli ospedali si dia troppo spazio alle cliniche private con l’unico effetto di creare lunghissime liste di attesa che mettono in difficoltà i cittadini. Dato che il comitato si prefigge di realizzare la riapertura dell'ospedale San Giuseppe di Marino, lo stesso comitato verra sciolto solo al raggiungimento di tale obiettivo ultimo. "Dalla prossima riunione - Continua l’On Santarelli - scompariranno i simboli di partito per dar spazio ad un comitato dei cittadini per i cittadini". 

.