Marino, nasce il Comitato per l'Ospedale S.Giuseppe

https://www.lacicala.org/immagini_news/21-05-2019/marino-nasce-comitato-lospedale-sgiuseppe-600.jpg
22/03/2019   10:48

Il 23 febbraio 2019, si è tenuto a Marino, il Convegno sulla sanità pubblica dei castelli romani, con particolare riferimento alla riattivazione delle funzioni, dell’ospedale di Marino, compresi i reparti di degenza.
Nella relazione e nell’ampio dibattito è stata compiuta un’approfondita analisi, della sanità nell’ASL 6 a seguito, della inaugurazione del nuove ospedale sulla Via Nettunense nel Comune di Ariccia, con 136 posti letto, con la contestuale chiusura degli ospedali di Albano, Genzano e Ariccia, e alla dismissione di oltre 300 posti letto, dell’ospedale San Giuseppe di Marino già chiusi in precedenza. Gli interventi si sono soffermati in particolare sull’errate politiche, messe in atto dalla Regione e dalla USL RM H e poi ASL RM 6 negli ultimi venti anni, e in modo particolare con l’alterazione dei rapporti tra strutture pubbliche esistenti all’interno del polo ospedaliero, Frascati-Marino- Rocca Priora.
Non risulta infatti nessun documento di programmazione ospedaliera dell’ASL RM 6, che di fatto abbia alterato gli equilibri del Polo Ospedaliero, mentre esistono singoli provvedimenti, attuati dalla direzione della ASL , con consenso dell’assemblea dei sindaci che ha rinunciato a chiedere le motivazioni di provvedimenti che avrebbero fortemente indebolito la sanità pubblica e finito con il trasferire alla strutture private preci qui compiti dell’offerta ospedaliera pubblica, dato che la chiusura della maggioranza dei posti letto del polo ospedaliero, non avrebbe potuto essere soddisfatta dal solo ospedale di Frascati.
Non è un caso che il personale medico e paramedico dell’Ospedale di Marino, compresi i pensionati, si sono trasferiti all’INI, che nel frattempo ha enormemente accresciuto le sue funzioni e i suoi posti letto.
Al convegno è stata data notizia di un’interrogazione parlamentare del Senatore Riccardo Nencini al ministro della salute, per chiedere di esperire tutte le possibilità per arrivare in tempi ragionevoli alla riattivazione dell’Ospedale di Marino, nel quadro di un riordino funzionale del polo ospedaliero Marino –Frascati - Rocca Priora.
L’assemblea ha provveduto alla nomina di un comitato, composto di cittadini, uomini e donne, di ogni età e ceto sociale, autonomo e distinto da ogni sigla di partito e con lo scopo di rappresentare precise proposte agli responsabili istituzionali, di Regione, Comuni ed ASL, il comitato esclude di assumere forme indistinte di protesta, ma unicamente di studiare le soluzioni per meglio tutelare il diritto alla salute dei cittadini e di formulare proposte per eliminare dal territorio, le disfunzioni accumulate in questi anni. In quest’ambito anche le esigenze di assistenza medico sanitaria, diffuse sul territorio, al di fuori delle strutture ospedaliere, costituiranno motivo di analisi e proposte, in modo che finalmente, sia realizzato uno dei fondamenti del servizio sanitario nazionale cosi come definito dalla legge di riforma della sanità.
Allo scopo di meglio precisare le proposte del comitato rivolgiamo alla SS.VV. Illustrissime di ricevere una delegazione del Comitato.
Il comitato ha eletto la propria sede nei locali della Pro Loco di Marino, in Largo Palazzo Colonna n ° 7, ha nominato come responsabile della comunicazione l’Ing. Gianni Alfonsi, per le comunicazioni di rito.

Il Presidente del Comitato
On. Giulio Santarelli.