Marino, il Comitato per l'Ospedale definisce le linee guida

29/03/2019   13:41

Si sono delineate le linee guida su cui il Comitato per la completa riattivazione dell’Ospedale S.Giuseppe di Marino concentrerà la propria azione:« Il Nuovo Ospedale dei Castelli (NOC) - ci racconta l’On. Giulio Santarelli, Presidente del Comitato - di fatto non è dei Castelli Romani, decentrato più verso i comuni di Aprilia, Anzio, Nettuno e la provincia di Latina. Al di là delle competenze distrettuali dell’ASL, il ruolo del NOC distorce completamente il servizio sanitario dei Castelli Romani, in questo contesto è di fondamentale importanza restituire all’Ospedale S.Giuseppe di Marino la funzione di centralità. Inoltre - continua Santarelli - Ci dobbiamo battere affinché affinché il S.Giuseppe passi da Day Hospital chirurgico diurno H12 ad ospedale che permetta l’eventuale ricovero dei pazienti; ricordiamo che sono più di 2.


000 gli interventi chirurgici che l’ospedale affronta ogni anno e molti dei quali necessiterebbero di un ricovero». Dunque, centralità territoriale e un servizio con ricovero sembrano essere le uniche vie percorribili dal Comitato, « In un contesto - aggiunge Santarelli - dove registriamo continue carenze sanitarie e disservizi del NOC, ci sembra doveroso insistere per ripristinare completamente le funzioni del S.Giuseppe. ?All’incontro che si è tenuto presso la Proloco di Marino, sede del Comitato, era presente anche il Sindaco Colizza della città di Marino:« Il mio ruolo nel comitato è da cittadino e non da politico, è interesse di tutta la cittadinanza restituire le piene funzioni all’Ospedale S.Giuseppe». Una strada tutta in salita quella del Comitato, ma con le idee ben chiare; molti i cittadini presenti che si sono messi a disposizione per la causa dell’Ospedale di Marino.  

.
Gianni Alfonsi