Debutta stasera la commedia “Sarto per signora”, in scena gli alunni del Liceo gabino

https://www.lacicala.org/immagini_news/06-06-2019/debutta-stasera-la-commedia-sarto-per-signora-in-scena-gli-alunni-del-liceo-gabino-600.png
05/06/2019   10:37

Da stasera torna al Cinema Teatro ‘Principe’ di Palestrina l’attesissimo appuntamento con lo spettacolo di fine anno realizzato dalla “Dramateach Company” associazione teatrale nata dal successo del laboratorio teatrale portato avanti dalle Prof.sse Veronica Gentile, Franca Taraborrelli e Isabella Fusani che hanno reso protagonisti, di anno in anno più esperti, i liceali dell’IIS “Paolo Borsellino e Giovanni Falcone” di Zagarolo. A curare la preparazione e la regia dello spettacolo c’è la guida professionale del regista Fabrizio Di Stante. Tanti i partner che sostengono la meritoria iniziativa culturale che sarà aperta al pubblico per il weekend.

“Sarto per signora” (“Tailleur pour dames”) è un testo che promette grandi soddisfazioni: l’esilarante commedia scritta dal ventitreenne George Feydeau nel 1886, sempre riproposta negli anni come successo garantito da tantissime compagnie teatrali. La pièce si presta infatti a trasformarsi in uno spettacolo coinvolgente, elegante ma anche molto divertente per il pubblico. Al centro infatti ci sono tutti i toni tipici della classica commedia degli equivoci: tra lazzi, scioglilingua, scambi di persona e ritmi forsennati siamo curiosi di assistere alla versione portata in scena dai liceali gabini.

Dopo tanti giorni di prove, stasera gli studenti saranno alle prese con il debutto e porteranno sul palco una carrellata di temi. Dal tradimento all’adulterio, dalla lussuria all’amore appassionato fino al valore dei legami, tanti sono gli specchi in cui lo spettatore potrà vedere se stesso, le sue debolezze e, perché no, i lati inattesi dell’infedeltà, una bugia accettata spesso sul piano sociale senza alcun dramma. Tanti gli spunti racchiusi nel teso frutto della straordinaria mente di Feydeau che tratta tutto con eleganza e leggerezza tanto che, la totale assenza di volgarità, permetterà il coinvolgimento del pubblico di ogni età, ripercorrendo un periodo storico, dall’ascesa al declino della borghesia parigina che porterà al tramonto della Bella Epoque.

Nella trama il libertino dottor Moulineaux, dopo aver affittato un appartamento un tempo sartoria per i propri incontri segreti con l’avvenente amante, decide di rischiare ed andare al gran ballo dell’Operà per incontrare la donna. Però le cose non vanno affatto lisce, anzi si innescano una serie di sorprese ed errori, colpi di scena ed equivoci. La situazione per il dottore si ingarbuglia vorticosamente, nonostante la complicità di alcuni che cercano di sostenerlo, le scuse traballano scantenando una serie di divertenti gag grazie a tanti personaggi, come i fedeli domestici, complici arguti e bizzarri delle varie peripezie e assurdità della strampalata combriccola di amanti.

Da qui una serie di situazioni grottesche ed esilaranti che coinvolgeranno ed entusiasmeranno il pubblico. A calarsi nei panni dei personaggi saranno ben oltre una quindicina di allievi. Particolare attesa c’è per le scenografie visto che i ragazzi, opportunamente guidati dai docenti che tengono il laboratorio teatrale, ci hanno abituati, negli anni, a bellissime scelte. Anche per questa volta sono molti coloro che si sono dedicati a stupire il pubblico applicandosi con costanza ed impegno alla progettazione e realizzazione dell’impianto scenografico che verrà svelato stasera. Ci si domanda dove sarà ambientato lo spettacolo: dentro casa Moulineanux oppure nell’atelier della sarta. Una cosa è certa gli alunni porteranno in scena con il trasporto di sempre un bellissimo testo giocato su stravaganti equivoci e scambi di identità. A colorare l’intera pièce sarà la carica travolgente degli allievi. Nulla sarà lasciato al caso, come sempre guidati dalla regia di Fabrizio Di Stante, tutti, dagli attori a coloro che si occupano del dietro le quinte, regaleranno emozioni valorizzando un’opera teatrale dai contenuti freschi, efficaci e coinvolgenti! 


Alessandra Battaglia