“Mille Colori della Prevenzione”: ampia partecipazione giovanile

https://www.lacicala.org/immagini_news/13-06-2019/mille-colori-della-prevenzione-ampia-partecipazione-giovanile-600.png
12/06/2019   12:45

Si è conclusa il 9 giugno scorso “Mille Colori della Prevenzione”, manifestazione realizzata dall’associazione “Il Girasole di Mirella Morgia”. Inauguratasi il 25 maggio scorso, l’iniziativa si è tenuta nelle sale di Palazzo Doria Pamphilj collezionando tutta una serie di incontri, mostre e laboratori realizzati dall’Associazione- onlus con il patrocinio del Comune di Valmontone. Prenesenti, di volta in volta, le consigliere del Comune di Valmontone Floriana Nardecchia e Laura Mujic che hanno sottolineato l’importanza dell’iniziativa, ricordando con affetto la compianta Mirella Morgia a cui è dedicata l’Associazione.

Tra le iniziative più interessanti dal punto di vista del coinvolgimento dei più giovani c’è stato l’incontro, svoltosi il 7 giugno, con le scolaresche realizzato sul tema “Prevenzione dei comportamenti sessuali a rischio tra i giovani”. «Penso che questi incontri sono molto importanti per i giovani adolescenti-ha dichiarato la consigliera Mujic, delegata alla Pubblica Istruzione- perchè l'ascolto ed il confronto rendono consapevoli e pronti a modificare i comportamenti che possono esporli ai rischi. Erano presenti 64 alunni delle terze classi del ITIS Cannizzaro di Colleferro, e una ventina di ragazzi della IIS Via Gramsci di Valmontone. Il tema riguardava la prevenzione dei comportamenti sessuali a rischio tra i giovani. Le due dottoresse Monica D'Imperia e Giamila Salemme hanno affrontato il tema spiegando tutto ciò che riguarda la prevenzione. I ragazzi del consiglio dei giovani hanno partecipato seguendo i ragazzi che durante incontro sono stati divisi formando vari gruppi. Ogni gruppo ha nominato un rappresentante e ogni gruppo ha dato una frase che descriveva la prevenzione. I ragazzi sono stati bravi e collaborativi pieni di entusiasmo».

Per tracciare un resoconto dell’evento, abbiamo rivolto alcune domande ai vertici dell’Associazione: Claudia Fusani e Luisa Piacentini, rispettivamente presidente e socia molto attiva ne “Il Girasole di Mirella Morgia”.

Claudia e Luisa, a proposito dell’appuntamento del 7, qual è stata la partecipazione degli alunni, in particolare dei ragazzi del consiglio dei giovani?

«Siamo molto soddisfatte dell’ampia adesione e partecipazione di circa 80 studenti ed erano presenti due rappresentanti del Consiglio dei giovani che hanno collaborato con noi nella realizzazione dei due incontri sulla prevenzione dei comportamenti sessuali a rischio tra i giovani».

Quali sono stati gli argomenti toccati nell'incontro?

«È stato affrontato il concetto di prevenzione e le variabili che influenzano i comportamenti sessuali a rischio tra i giovani, come l'informazione, la percezione del rischio, il senso di autoefficacia, gli atteggiamenti e le credenze. Sono state trattate le infezioni e le malattie sessualmente trasmissibili e i sintomi per riconoscerle».

Quali le considerazioni e gli interventi dei ragazzi?

«Tutte le tematiche sono state trattate stimolando nei ragazzi momenti di riflessione e confronto in gruppo attraverso delle attività che li hanno resi partecipi in prima persona. Qualcuno ha anche creato degli slogan come “Il sesso è importante ma la vita lo è di più” e, prima di andare via, gli alunni hanno voluto scriverlo nel nostro librone, lasciando un segno in questa bellissima mattinata».

Claudia, quali sono, a vostro parere, i risultati raggiunti?

«È stata riscontrata una grande partecipazione da parte loro, tutti si sono impegnati nelle attività proposte riflettendo divertendosi. Tramite la sperimentazione attiva si riesce a coinvolgere i giovani in tematiche così delicate, motivandoli a mettersi in gioco e ad acquisire informazioni.

Dai loro lavori hanno elaborato importanti considerazioni. Sicuramente, il risultato più grande è stato vedere la sala piena di giovani motivati e attivi a discutere tra loro su una tematica importante come la prevenzione dei comportamenti sessuali a rischio. Siamo contente che i ragazzi abbiano apprezzato l’iniziativa tanto che, sul pullman, mentre tornavano a Colleferro, hanno detto agli insegnanti che le lezioni dovrebbero essere svolte con questa modalità».

Luisa, in qualità di componente del direttivo dell’Associazione ‘Il Girasole di Mirella Morgia’, qual è tuo parere rispetto all'iniziativa da voi condotta?

«Sia io che Claudia, la presidentessa, siamo molto soddisfatte di come si è svolto l'incontro, ancora una volta abbiamo avuto la preziosa collaborazione di Luciano Fontana che è riuscito ad accorciare le distanze tra adulti e ragazzi presenti. Dopo il buffet, prima di iniziare la seconda parte dell'incontro, è intervenuta un'insegnante dell'ITIS Cannizzaro di Colleferro che da diversi mesi non vedeva i suoi alunni perché in cura per un "intruso". Ha portato la sua forte testimonianza sull'importanza della prevenzione. Grazie alla sua costanza nell'effettuare lo screening ogni anno tutto si risolverà per il meglio!». 


Alessandra Battaglia