Slow Fish

https://www.lacicala.org/immagini_news/03-06-2019/slow-fish-600.jpg
03/06/2019   09:40

A Genova, da poco si è conclusa l’edizione 2019 della manifestazione Slow Fish organizzata dall’associazione internazionale no profit Slow Food e dalla Regione Liguria con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del Comune e il contributo della Camera di Commercio di Genova. Lo scopo dell’edizione di quest’anno è stato quello di avvicinare le persone agli impellenti problemi climatici, soprattutto quelli inerenti al mare e infatti è stato lanciato lo slogan Il mare: bene comune.

Oltre agli eventi quali Appuntamenti a Tavola, Laboratori del Gusto e Scuole di cucina, si è cercato di far luce sulle reali problematiche che i fondali marini stanno vivendo a causa dell’inquinamento e dell’intervento sconsiderato dell’uomo che molto spesso getta rifiuti in mare incoscientemente o pesca senza tutelare la fauna marina. L’attenzione è stata portata a tematiche inerenti alla difesa dei mari e dei pesci che li abitano, grazie alla pianificazione e all’organizzazione di iniziative nelle quali esperti del settore hanno esposto i loro studi e delle loro esperienze.
Oltre che a un valido strumento per la comprensione degli effettivi problemi che le acque stanno vivendo, la nostra esperienza, nella manifestazione genovese, è stata a dir poco fantastica e si consiglia a tutti i lettori di partecipare alle prossime iniziative proposte da Slow Food, per ricevere informazioni utili sul cibo che quotidianamente mangiamo e per conoscere più nel dettaglio storie inerenti al buon cibo e alla giusta alimentazione. Da anni, oramai, l’associazione si occupa a 360 gradi di tutto ciò che riguarda la qualità del cibo e la promozione delle eccellenze enogastronomiche internazionali che rispettano dei principi e delle norme atti per valorizzare sia i prodotti che i produttori.

Lo slogan dell’associazione infatti è “cibo buono, pulito, giusto per tutti”. Venendo all’esperienza squisitamente enogastronomica di Genova, il Porto Antico era colmo di stand nei quali assaggiare e acquistare prodotti scelti provenienti da tutto lo stivale e oltre; abbiamo incontrato produttori appassionati della qualità dei loro prodotti che ci hanno raccontato la loro storia convincendoci semplicemente con la passione. Ovviamente abbiamo mangiato principalmente pesce e trofie al pesto, ma suppongo che lo avrebbero fatto tutti! In ultimo è impossibile partecipare a una manifestazione organizzata da Slow Food senza visitare l’enoteca. Nel caso di Slow Fish, location fantastica e vini superbi provenienti dalle principali cantine di tutta Italia: scelta vastissima e qualità assicurata!



  Tag: