Successo per il “Joint Meeting” dell’ASL RM 5

https://www.lacicala.org/immagini_news/31-05-2019/successo-per-il-joint-meeting-dellasl-rm-5-600.png
29/05/2019   07:15

Grandissima adesione e ottimi riscontri per il congresso medico ideato dal Prof. Franco Cristini, Direttore di Chirurgia Generale presso l’Ospedale prenestino “Coniugi Bernardini”. L’evento, intitolato “Joint Meeting- ASL RM 5- Tra Arte Medica e Cultura” si è svolto lo scorso 11 maggio presso le Sale del Museo Archeologico Nazionale di Palestrina.

Attualissime le tematiche affrontate, apprezzabile l’esposizione dei diversi contenuti, affrontati con professionalità ma preferendo ai tecnicismi l’approccio più divulgativo tanto da risultare, nel complesso dell’intera sessione giornaliera, una iniziativa molto gradevole perfino per i non addetti ai lavori. Alta la professionalità che ha contraddistinto il meeting in cui gli aderenti,  si sono immersi nell’aggiornamento su temi di stretta attualità socio-sanitaria.

Presenti i vertici della ASL RM 5 dal Direttore Generale Quintavalle al Direttore Sanitario Aziendale Cifaldi fino al Direttore Sanitario di Palestrina Buttiglieri. Moltissimi i partecipanti tra medici chirurghi, infermieri, e tecnici sanitari.

Al di là dei dati numerici comunque oggettivamente imponenti (oltre 120 partecipanti che hanno presenziato all'intera giornata), a determinare il successo dell’iniziativa c’è l’impeccabile regia del Prof. Cristini che si dichiara soddisfatto e gratificato delle adesioni. “Ero emozionato, ripensandoci -confida lo stimatissimo chirurgo- lo sono ancora perché è stato un onore accogliere così tanti amici e stimati colleghi che hanno partecipato all’evento qualificandolo con la loro professionalità. Ha contribuito alla riuscita anche la location: il Museo Archeologico Nazionale della Fortuna Primigenia, una cornice di elevato interesse storico e culturale. Sono soddisfatto delle relazioni illustrate dai colleghi e dello spirito con cui tutti i partecipanti hanno seguito il congresso".

Tra gli obiettivi raggiunti sicuramente spicca la volontà tanto dell’organizzatore, quanto dei relatori e di coloro che hanno assistito con viva partecipazione ed interesse affinchè si cercasse un punto di incontro di tutta l’ASL RM 5, una realtà multiforme distribuita su un’ampia area territoriale.

Sottolinea infatti il Dott. Cristini: "E’ stato, come desideravo, un convegno in cui era protagonista tutta l’ASL RM 5, questo aspetto più di tutti mi rende felice. Nello specifico lo scopo del Meeting era affrontare la problematica del carcinoma colo-rettale, che ogni anno registra un incremento dei casi, unendo le esperienze dei relatori per valorizzare l’approccio congiunto che faccia squadra e qualità aziendale. Come mi piace ripetere è l’unione che fa la forza, nel campo medico e chirurgico la condivisione è davvero la risorsa più preziosa”.
Interessanti gli spunti relativi all'approccio con il paziente, lo slancio ad entrare in empatia per riuscire davvero a curare, l'imperativo morale a sentirne il dolore per poter trovare la soluzione più appropriata, la necessità di prefigurare sempre un piano b... e perfino un ulteriore piano c. E così, tra presentazioni a braccio condotte da chi è più portato per l'eloquio libero da schemi e illustrazioni puntuali e al contempo dinamiche e perfino così auto-ironiche da alleggerire qualunque argomento, il Convegno raccoglie una lunga carrellata di applausi.

A conclusione di tutto, forse la maggior soddisfazione, è aver realizzato un convegno a tutto tondo tra arte medica e cultura che ha mostrato il valore del teaching hospital, quell’approccio alla disciplina medica in cui l’ospedale non è solo visto solo un luogo di ricovero, diagnosi e trattamento ma diventa un laboratorio in divenire dove si impara ogni giorno attraverso il lavoro di squadra e si riesce a stare sempre aggiornati grazie alla fattiva attività scientifica.

Per ripercorrere alcuni dei punti salienti del convegno il servizio completo qui sotto.  


Alessandra Battaglia