Baietti: il SuperLaureato che è in ognuno di noi

22/10/2017   19:00

Se la vita fosse un film, sarebbe una commedia, se fosse quella del recordman veliterno Luciano Baietti, forse avrebbe lo stesso titolo di una celebre commedia di Eduardo De Filippo: 'Gli esami non finiscono mai'. Anzi, per declinarla in modo calzante al caso del grande Luciano Baietti dovremmo dire che, dopo il centinaio di esami brillantemente sostenuti dal più famoso plurilaureato al mondo, sono i premi che non finiscono mai!
L'ultimo premio, ultimo solo in ordine di tempo, è stato conferito al Colonnello Baietti (anche insignito del grado di Colonnello nel Corpo Militare della Croce Rossa Italiana), in Campidoglio lo scorso mercoledì 19 ottobre presso la prestigiosa Sala della Protomoteca in occasione dell'ultima edizione del 'World Values Day', premio dedicato a personaggi che si siano distinti per l'alto valore umano e sociale.
Il genio delle lauree, reduce dal conseguimento del suo quindicesimo titolo accademico -un primato incredibile che, fin dal 2002, lo ha catapultato nell'olimpo dei Guinness World Records- è stato premiato con un nuovo riconoscimento di livello internazionale.
La cerimonia ha riunito, oltre ad un numeroso pubblico, diverse illustri personalità del mondo dello sport, della cultura e dello spettacolo.
Protagonista della sezione dedicata a 'Sport, Life e People' il 15 volte dottore Luciano Baietti, che con piglio energico e comunicativo, nel suo intenso discorso, ha catturato l'attenzione dei presenti, dispensando pillole di cultura con la leggerezza del suo sorriso.
“Questo riconoscimento è unico nel suo genere perché coniuga valore sociale, culturale ed educativo; – ha spiegato il giornalista Gianluca Meola, organizzatore dell’evento – parla ai giovani di valori umani attraverso le storie e le esperienze dei personaggi che premiamo, che diventano a loro volta esempi edificanti, fonte d’ispirazione e di insegnamento”.
Una vita, quella di Luciano Baietti, dedicata alla conoscenza ed alla cultura, ma anche al servizio del prossimo, ne sono testimonianza i numerosissimi meriti conseguiti dal Prof. con la militanza nella Croce Rossa Italiana, fino alla volontà di esser fedele alla massima latina 'mens sana in corpore sano' abbinando un processo di formazione permanente con l'abilità a mantenersi in forma con una sana attività fisica, sopratutto in qualità -anche!- di componente dell'Accademia Olimpica Nazionale del Coni.
Un uomo davvero unico e carismatico, un simbolo per le giovani generazioni, in qualità di professore e di preside, un impegno incessante che il boss delle lauree coniuga diventando proprio l'esempio vivente dei tre grandi valori la cultura, sport e solidarietà.
Il super-prof. Luciano Baietti, ha tanti talenti, tra cui la modestia e la capacità, comun denominatore dei grandi, di saper coinvolgere chiunque e fargli vivere intense emozioni, come quando appena preso il premio in Campidoglio, ha emozionato tutti dicendo: “Il record non è mio, ma dell’Italia, di ogni italiano, anche di tutti voi. Io sono solo un tramite, un rappresentante di quella fucina di talenti di cui mi onoro di far parte e aver dedicato la mia vita”.
Quando si incontrano persone così si è davvero orgogliosi di essere italiani.