Shany Martin: "Un velletrano a Roma" su Radio Italia Anni Sessanta

03/12/2017   21:06

A partire da mercoledì 6 dicembre la comicità di Shany Martin torna ad intrattenere gli ascoltatori di Radio Italia con "Un velletrano a Roma" titolo che -dichiara Martin- vuole omaggiare il celebre film di Steno con uno straordinario Sordi.
Il programma, che si annuncia una irresistibile parodia comico-satirica, sarà in onda sulle frequenze 100.5 FM dell'emittente Radio Italia dalle ore 18:00 (o sul sito www.radioitaliaannisessanta.it in streaming, selezionando l'emittente della regione Lazio).
Shany è pronto a stupire il pubblico con le sue imitazioni, una carrellata di personaggi di sua invenzione, tante canzoni e poesie.
Di certo ci sarà da divertirsi seguendo lo spazio di Shany che sarà ospite, tutti i mercoledì di dicembre e gennaio, di Vincenzo Capua nel programma "E ci sei tu".
Ma chi è questo velletrano che, in parodia, prende in prestito il ruolo di Albertone?
Shany Martin, classe 1992, si fa amare dal pubblico come artista che, dopo aver sperimentato l'arte musicale -lui ama sottolineare in ossequio all'eredità del suo nomignolo prestato dal celebre compositore Johann Strauss- in vari ruoli, dalla chitarra alla batteria, passa al cabaret, riscuotendo lusinghieri successi sopratutto per la freschezza e spontaneità del suo stile. Si è esibito sui palchi di molti comuni dell'area castellana -tra Velletri e la zona dei Castelli Romani- sfoggiando le sue qualità di imitatore apprezzato. Ha moltiplicato la sua presenza raggiungendo tutti i radioamatori legati alle sue performance in Radio collezionando varie esperienze in TV. La sua formazione è legata fondamentalmente a due grandi maestri: Enrico Brignano-alla cui Accademia "Artès" si forma- e Antonio Giuliani con entrambi condivide progetti artistici che lo hanno reso sempre più noto.


Rispetto a questa nuova sfida Shany ha spiegato: "Spesso, quando mi trovo a Roma, mi presento come velletrano e poichè "Un Americano a Roma " è il mio film preferito, a cui sono particolarmente legato perchè è stato lo spunto per dedicarmi alla recitazione. Mi sentoun velletrano a Roma. Nel mio nuovo spazio radio spero di portare la voce della provincia in Capitale e intrattenere tutti quelli come me e non solo regalando qualche risata. Sarà uno spazio fatto di macchiette, cultura iniettata di divertimento, imitazioni e parodie di un ragazzo di Provincia approdato nella Capitale per cercare fortuna."