Olevano Romano, decisioni prese “su altri tavoli”: vice Sindaco Ranieri si dimette

22/03/2018   15:06

Una lettera di dimissioni resa pubblica in queste ore dall’autore sta facendo sussultare l’amministrazione del Comune di Olevano Romano. A redigere il testo è il vice sindaco Giuliano Ranieri, il quale spiega che il motivo delle sue dimissioni risiede nel “modo di fare politica” della giunta guidata dal primo cittadino Umberto Quaresima. Il suo vice dichiara infatti che la sua scelta sia un atto dovuto per dimostrare come il comportamento della maggioranza non possa più risultare «comprensibile», perché «le scelte prese prima su ‘altri tavoli’ e poi portate in Comune già stabilite e preconfezionate» non possono più trovare il suo avvallo. Infatti, spiega Ranieri:  tali scelte «non rappresentano per me quel cambiamento realmente auspicato in ragione di quanto sostenuto in campagna elettorale».

Dunque Giuliano Ranieri, 31 anni e una laurea specialistica in Economia e Management, non solo lascia l’incarico da vice sindaco ma anche la carica di Assessore al Bilancio ed alla Programmazione Economica con delega al Personale del Comune. Ranieri ribadisce con fermezza che il motivo delle sue dimissioni risiede in una «divergenza di vedute» che nella sostanza coincide con una «incomprensibile mancanza di chiarezza». Tra le righe della lettera di dimissioni che pubblichiamo integralmente in calce, si legge infatti un richiamo ad un senso di lealtà e di correttezza (termini scritti con l’iniziale maiuscola) coi quali non si può «riempirsi semplicemente la bocca». Dunque lascia per incompatibilità di intenti Ranieri, facendo tuttavia presagire che dietro questo grave disaccordo coi colleghi del Comune si celino altre difficoltà che per ora non vengono messe  in luce. Giuliano Ranieri, di Palestrina, era stato eletto nella lista civica “Bene in Comune” nelle ultime elezioni comunali tenutesi il 5 giugno del 2016.