Olevano Romano, tombe abusive al cimitero, denunciate 5 persone

23/03/2018   09:25

Con l’accusa di abusivismo edilizio all’interno del cimitero comunale di Olevano Romano, 5 persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Tivoli. Quattro di loro – due uomini e due donne tra i 50 e i 60 anni – avrebbero commissionato ad un’impresa edile la costruzione di 6 tombe di famiglia in cemento armato senza possedere i permessi. A sua volta, anche la ditta di costruzione avrebbe avviato i lavori senza chiedere le autorizzazioni necessarie al Comune.

La polizia locale ha sequestrato 6 aree del cimitero su cui erano stati aperti 6 cantieri e posti i primi mattoni per la realizzazione di 6 tombe per un totale di 28 posti.


L’indagine ha portato a denunciare prima i quattro committenti: per loro l’accusa è d’aver commissionato i lavori senza acquisire preventivamente la concessione dell’area cimiteriale e il titolo abitativo edilizio previsto per legge. I quattro avevano affidato i lavori ad una impresa già nota in paese per aver realizzato diverse opere all’interno del cimitero di Olevano Romano, il cui titolare, un 55enne, è stato denunciato per costruzioni abusive. Ora si indaga per comprendere meglio quali siano le responsabilità della ditta nell’ipotesi che possano esservi dei precedenti in fatto di vendita abusiva di loculi ai propri clienti. 

.