A Tivoli dove l'economia circolare è di casa

06/04/2018   19:59

Incredibile a farsi e neanche tanto facile a dirsi ! ricordiamo tutti, qui nel Nord Est romano, le immagini della "superba" sommersa da montagne di rifiuti abbancati in ogni dove e diciamo la verità quanti di noi speravano ogni giorno nei tanti cassonetti tiburtini.
Ebbene qualche volta quando si giunge al fondo e si va pure un po' più giù raschiando il barile ridestarsi dal torpore comodo delle cattive abitudini è impresa ardua e impossibile ai più.
Ma i circa 60.000 abitanti di Tivoli ridestati, la Città se la sono ripresa e se la possono godere ripulita dalle immondizie del passato grazie a tutta nuova gestione pubblica del servizio di raccolta differenziata e spazzamento stradale oops! ma che dico spazzamento, "aspirazione stradale".
Agli occhi di questo giornale subito è balzata la notizia trapelata relativa all' inaugurazione di una prima compostiera di comunità modello bio bi, proprio a Villa Adriana.
Lì dietro la Villa di Adriano, dove un progetto politico trasversale e scellerato aveva disegnato negli anni della solita "ineluttabile" emergenza rifiuti, il perimetro di una discarica, oggi una "differenziata spinta" condotta mirabilmente, consente la produzione di umido talmente buono che si produce pure compost in Piazza...
Avremo modo di approfondire in questa rubrica apposita questo miracolo ambientale condotto dal servizio pubblico per ora chiudiamo con pochi numeri e un invito : 3 anni dall avvio, dal 13 % al 66% , tari calata del 20 % , 35 nuove assunzioni dirette e interinali e un debito ridotto in 4 anni da 20 milioni a 4 ..e il tutto da un servizio pubblico denominato ASA Tivoli .
Vi invitiamo a presenziare al prossimo evento il 12 aprile ore 16 parco il sogno di Malala, ASA inaugura la prima compostiera di comunità, la prima di 3 a Tivoli e tra le prime in Regione e in Italia perché a Tivoli anche chi vive in condomini può così avere l'opportunità di produrre terriccio fertilizzante naturale e correre verso Rifiuti Zero.
Vi aspettiamo.