Velletri: Ecco come è andata a finire per il bullo

22/04/2018   12:10

“Come ho letto la notizia di un atto di bullismo a Velletri la mia prima reazione” dichiara Daniele Ognibene neo consigliere alla Regione Lazio per LeU “è stata quella di recarmi subito in quell'istituto per capirne di più. Velletri è la mia città, la mia casa, i miei amici e dalle prime parole scambiate con il Dirigente scolastico e i professori ho capito che mi sono trovato di fronte a una bella realtà, per nulla raccontata dai giornali, anche perché erano stati forviati dal video che, comunque, era stato postato diverso tempo fa.” “Ebbene dobbiamo fare i complimenti a quell'istituto e il mio intervento vuole affermare con determinazione il valore della scuola nell’educazione dei giovani. È vero, il ragazzo ha usato parole inqualificabili in quel momento, ma invece di escluderlo dalla vita di classe, la scuola tutta Dirigente Scolastico, professori, studenti hanno, dopo le scuse del ragazzo, iniziato un percorso delicato di affiancamento e di recupero di un giovane riuscendoci perfettamente; questa è la notizia, la bella e vera notizia che esce da questa storia e che deve essere raccontata. Pare che Lunedì ci sia anche una vetrina nel programma “Porta a porta” e di tutto si deve parlare certamente ma dall’inizio alla fine.


La scuola oggi è in frontiera giornalmente, i lavoratori della scuola, pur con stipendi bassi rispetto agli altri Paesi europei, svolgono con grande fermezza un bellissimo lavoro sociale ed educativo. Davanti a una società che ha lasciato da sola la scuola a svolgere un compito così arduo oggi, davanti ad un video, forse, bisognerebbe mettere un freno nell'utilizzo degli smartphone a scuola perché, come in questo caso, si potrebbe rischiare di buttare all’aria tutto il lavoro fatto da tante persone sul ragazzo, ebbene ritengo che questa vicenda sia da ricordarsi per il bel finale. Ritengo che il Tecnico di Velletri a livello simbolico debba essere premiato per il lavoro continuo e senza fari accesi. Bravi! Siete l’orgoglio di Velletri, della nostra Regione e dell’Italia intera.”

.