Tragedia a Cecchina, ipotesi di omicidio-suicidio, vittime due donne

28/05/2018   09:45

Tragedia nel borgo di Cecchina, frazione di Albano Laziale per una madre di 43 anni e una figlia appena diciottenne. I corpi delle due giovani donne sono stati rinvenuti dai vigili del fuoco. Giunti sul posto per domare l'incendio che stava devastando l'attico e mettendo in pericolo tutte le altre famiglie del palazzo di quattro piani, i pompieri hanno trovato i corpi senza vita. Intervenuti anche i Carabinieri.

Attualmente l'ipotesi più accreditata è quella di un omicidio-suicidio. Secondo questa ipotesi infatti, la diciottenne, che si trovava proprio all'ingresso di casa, è stata uccisa a coltellate. La madre della ragazza invece, pare che sia stata vista proprio nell'atto di salire sulla terrazza del palazzo e buttarsi di sotto.

L'allarme è scattato ieri sera, intorno alle ore 20:30, in un palazzo di via Francia a Cecchina. A svolgere le indagini sono i militari della compagnia di Castel Gandolfo e del Nucleo investigativo del Gruppo di Frascati.


A quanto pare, alcuni vicini di casa avrebbero sentito le grida di un acceso litigio tra madre e figlia. Sembrerebbe che da qualche tempo in casa ci fossero gravi tensioni tra le due. Purtroppo sembra non ci sia stato modo per intervenire diversamente. A distanza di poco tempo infatti, l'abitazione al quarto piano è stata avvolta da un violento incendio che ha seminato il panico. Così, quando le unità dei Vigili del Fuoco hanno fatto irruzione tra le fiamme, sfondando il portone, la giovane era già morta, riversa in una pozza di sangue sul pavimento. Ad ucciderla sarebbe stata una coltellata alla gola. Tutta la palazzina di via Francia è stata evacuata.

.