Genzano di Roma, XXX edizione della festa del pane casareccio: tradizioni e novità

08/09/2018   12:06

Ricco il programma della Festa del Pane, giunta con successo crescente al traguardo della XXX edizione che si terrà nella cittadina castellana il 15 e 16 settembre 2018. Il rinomato pane di Genzano, orgogliosamente insignito del marchio IGP dall'Unione europea fin dal 1997, sarà la star della festa che testimonia un percorso che ha attraversato molteplici culture per diventare arte del pane. Ad organizzare l’evento che rende omaggio al re delle tavole di tutti i tempi, il pane, è il Comune di Genzano di Roma in collaborazione con il Consorzio del Pane Casareccio IGP, il Festival Cerealia e le associazioni dei Commercianti e Rete Imprese di Genzano.

Due i relatori istituzionali che hanno illustrato l’attesa iniziativa nella conferenza stampa tenutasi ieri in Città: il sindaco Daniele Lorenzon e l'assessore a Sviluppo locale, turismo e cultura, Francesca Saitta. Tra le novità che contraddistinguono la prossima edizione c’è la valorizzazione delle tematiche legate alla sostenibilità ambientale. Filo rosso sarà infatti l’attenzione nell’impiego di stoviglie ‘plastic free’ e la proiezione, in due postazioni multimediali in via Bruno Buozzi, di una serie di video realizzati da Legambiente per sensibilizzare la cittadinanza sul rispetto e la tutela dell’ambiente circostante. Proiettati a ciclo continuo anche video racconti della Tradizionale Infiorata e della lavorazione del pane. Domenica pomeriggio appuntamento con la bruschettona IGP: un’occasione per assaporare il tipico pane di Genzano che, grazie all’uso di lievito madre e pregiate farine di celeali, la realizzazione con particolari metodi di cottura, frutto di un sapiente lavoro tramandato da generazioni di fornai, che colora la crosta con il tipico colore scuro.

La degustazione sarà anche occasione per la contemporanea raccolta fondi destinati alla popolazione di Amatrice colpita nell’agosto dal devastante sisma del 2016. Altro appuntamento del 16 settembre è la tavola rotonda organizzata in collaborazione con il Festival Cerealia con un focus sulla filiera del pane e sulla nutrizione. A Genzano, città sinonimo di Infiorata, la Festa del pane si fonde anche nell’arte dei maestri infioratori, che ogni anno realizzano quadri rappresentativi del mondo del pane. E così, dal primo pomeriggio di sabato, via Nazario Sauro si colorerà di fiori, farine, mais e crusche per la tradizionale Infiorata di pane.


Molte le attività culturali all’interno che si sussegiuranno durante tutta la manifestazione, come sottolinea il primo cittadino Lorenzon: ”Siamo orgogliosi della collaborazione e del lavoro svolto con le realtà del nostro territorio, è stato impegnativo ma il risultato è di grande soddisfazione. Ci tengo anche a ringraziare, insieme a tutti coloro che hanno dato il proprio contributo per la Festa, anche gli uffici tecnici del nostro Comune e tutte le autorità”. Tante le interessanti opportunità di cui approfittare: grazie all’ ampliamento dell'orario di apertura sarà possibile visitare Palazzo Sforza, gioiello che ospiterà la mostra “Villa degli Antonini” con reperti archeologici della Villa Suburbana di epoca tardo-repubblicana patrocinata dalla Soprintendenza archeologica. Chi desiderasse conoscere il programma completo delle attività si rimanda al sito web istituzionale: www.comune.genzanodiroma.roma.it 

.
Alessandra Battaglia