Albano Laziale: al via il progetto “Un sacco in Comune – School Edition”

01/10/2018   12:15

In occasione dell’iniziativa “Puliamo il Mondo”, il Comune di Albano Laziale lancia il progetto “Un sacco in Comune – School Edition”, promosso in collaborazione con Corepla, il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero dei rifiuti di imballaggi in plastica e la Regione Lazio. Il concorso, dedicato ai ragazzi delle classi IV e V della scuola primaria, sarà articolato in più fasi: inizialmente i ragazzi si confronteranno a “colpi di plastica”. Saranno, infatti, assegnati tanti più punti quanti più imballaggi in plastica (bottiglie, flaconi, vaschette, etc…) saranno raccolti durante l’anno scolastico. In questo modo si trasmetterà il messaggio che la plastica, anche se usata, rappresenta un bene prezioso che non può essere disperso nell’ambiente, perché tutti gli imballaggi, se opportunamente raccolti, possono essere riciclati e recuperati. In una seconda fase, gli studenti potranno dare libero sfogo alla loro creatività raccontando una storia sulla plastica e sull’importanza del suo recupero e riciclo attraverso un video, un audio o un articolo di giornale. Non mancherà ovviamente la parte formativa. COREPLA, infatti, metterà in scena il prossimo 22 novembre presso il Teatro Alba Radians “Magicamente plastica”. Lo spettacolo, accolto nella scorsa stagione dall’entusiasmo di oltre 10.000 spettatori, utilizza il linguaggio diretto e universale della magia per dar vita a un vero e proprio progetto di edutainment (intrattenimento educativo). Obiettivo: raccontare il riciclo della plastica attraverso il divertimento e lo stupore.


Un modo originale per fissare nella memoria dei giovanissimi spettatori un tema di grande interesse e per renderli più consapevoli dell’importanza della raccolta differenziata.

“La collaborazione con il Comune di Albano in quest’attività rappresenta lo sforzo concreto verso una maggiore sensibilizzazione e un fattivo coinvolgimento dei più giovani ai temi ambientali” dichiara Antonello Ciotti, Presidente del Consorzio Corepla. “Le scuole e le famiglie sono infatti uno dei principali ambiti educativi individuati da Corepla, Regione Lazio e Arpa Lazio, firmatari di un Protocollo d’Intesa per incentivare la raccolta differenziata nel territorio regionale. Nel caso di Albano Laziale, ci auguriamo che attività come Un sacco in Comune School edition concorrano a mantenere le ottime performance di raccolta del Comune che nel 2017 ha raggiunto ben 27 Kg di plastica pro capite, contribuendo così a una sostanziale riduzione dei rifiuti destinati alla discarica”.

Soddisfatto anche il Sindaco Nicola Marini: «Il binomio Amministrazione Comunale - COREPLA in questi anni ha prodotto dei risultati importanti, come dimostra il livello di purezza della plastica raccolta con il sistema “porta a porta”, consentendo un ritorno economico che va direttamente nelle tasche dei cittadini, mediante sconti in tariffa, possibili esclusivamente attraverso la fruttuosa vendita del materiale in plastica. È significativo, pertanto, che COREPLA abbia deciso di investire ancora una volta su Albano Laziale, città che nel 2017 si è classifica al 1° posto in Italia per il recupero della plastica, vincendo il premio come “Comune Riciclone”. Ancor più rilevante è che lo abbia fatto partendo dalle scuole del territorio. L’insegnamento delle buone pratiche ambientali deve partire dai nostri ragazzi, in quanto le nuove generazioni determineranno il futuro della comunità. 

.